“Alassio SportFest”: Gianfranco Sibello, Mirko Celestino e Nico Valsesia gli “special guest”

Nove strutture ricettive di eccellenza e una società di servizi Simone Rossiuniscono le forze, con la partecipazione dell’ente comunale, per un grande evento di livello nazionale. Avviene ad Alassio, dove la rete di impresa “Alassio Fun & Outdoor”, fondata lo scorso novembre, è «al lavoro su di una manifestazione di notevole richiamo, interamente dedicata all’attività fisica e al tempo libero all’aria aperta, per un weekend indimenticabile. Per due giorni, Alassio si trasformerà nella capitale italiana di sport e outdoor, in occasione della prima, attesa edizione di “Alassio SportFest”».

Workshop sul mondo dell’outdoor. Musica e spettacoli. Acrobazie e convegni, e molto altro ancora. Sabato 30 e Domenica 31 Maggio, un evento che unirà le opportunità offerte dalla costa, dalla collina e dall’entroterra, per regalare un’esperienza unica a residenti, visitatori e turisti. Il tutto, con tre testimonial d’eccezione: i celebri professionisti Gianfranco Sibello, velista delle Fiamme Gialle, Mirko Celestino, biker e ciclista di strada, e Nico Valsesia, atleta che spazia dalla corsa al ciclismo all’ultratrail, oltre a essere ideatore e organizzatore di gare estreme come il Toubkal Trail in Marocco, il Via Lattea Trail e il Red Bull K3 in Piemonte. Per due giorni, tutti potranno imparare, scoprire e provare direttamente attività di diverso tipo, raccolte per la prima volta in un’unica, grande iniziativa.

“Sarà una manifestazione capace di mettere insieme quanto di meglio il nostro territorio abbia da offrire dal punto di vista dello sport e dell’outdoor”, annuncia Simone Rossi, Assessore allo Sport del Comune di Alassio. “Una promozione del territorio moderna e a 360°, capace di puntare sulle attività all’aria aperta, qui praticabili per tutto l’arco dell’anno e da chiunque, e non solo da appassionati e addetti ai lavori. Con lo Sport Fest verranno messe in risalto le opportunità che offre il territorio, il quale, in materia di outdoor, non è secondo a nessuno”.