“Albenga città delle Torri e del Giro d’Italia”: presentata Fior d’Albenga 2015

Ieri mattina nella sala degli Stucchi del comune si è tenuta la conferenza Fior Albenga 2015stampa di presentazione della Manifestazione Fior d’Albenga. Erano presenti il sindaco Giorgio Cangiano, il vice sindaco Riccardo Tomatis, il delegato al turismo Alberto Passino, l’assessore attività produttive e agricoltura Alessandro Andreis, la consigliera Emanuela Picasso, amministratori dei 5 comuni partner del Giro d’Italia e artisti. Un doveroso pensiero alle vittime del terrorismo in Tunisia è stato espresso in modo unanime a nome dall’intera amministrazione prima di introdurre il calendario degli eventi- da sindaco, vice sindaco, delegato a turismo.

RobertoMichels

Il sindaco Cangiano nel presentare Fior d’Albenga ha affermato: “con Fior d’Albenga la città è ancora più bella e tutti avvertiamo l’orgoglio di essere albenganesi perché è fantastico vedere la città immersa in un’ atmosfera floreale. La particolarità di questa Edizione è l’abbinamento al Giro d’Italia e la grande sinergia creatasi con i comuni che insieme a noi fanno parte di questo grande avvenimento sportivo”. Sulla falsariga delle sue parole anche il vice sindaco Riccardo Tomatis, che aggiunge: “il tema della bicicletta ci ha dato l’opportunità di stringere una bellissima collaborazione con i comuni di Alassio, Andora, Laigueglia, Finale Ligure, Villanova d’Albenga , questa esperienza è la nuova frontiera e una nuova realtà di cui fare tesoro e rappresenta un esempio di quelle che potranno essere le future sinergie. Considerando le differenti peculiarità ed eccellenze dei vari comuni, sarà la strada da percorrere nei prossimi anni perché il comprensorio se resta unito vince”.

Il presidente del consiglio comunale Alberto Passino – delegato al Turismo – esponendo il ricco programma che quest’anno coinvolgerà con iniziative anche Viale Martiri, oltre a ringraziare lo staff dell’Ufficio Turismo, Floras e Francesco Granducato, dà merito a tutte le Associazioni che con tanta passione si stanno impegnando per la buona riuscita della manifestazione. Emanuela Picasso delega al centro storico spiega di come anche i Rioni del Palio saranno partecipi e in gara per la più bella bicicletta del Rione, mentre l’assessore Alessandro Andreis ringrazia il grande contributo delle aziende coordinato da Floras.

Per salutare l’arrivo della stagione primaverile, con una settimana d’anticipo rispetto al passato, Albenga si prepara a essere invasa dai fiori, dai sapori tipici e dalle tradizioni. Da Sabato 28 Marzo a Domenica 19 Aprile, come da tradizione, Albenga accoglierà la primavera trasformando, grazie al progetto di Flor.AS (Floricoltori Associati Savonesi), la Città, a cominciare dalla suggestiva cornice del Centro Storico, in un immenso giardino fiorito. Le vie e le piazze saranno addobbate di piante e fiori del territorio e il visitatore si troverà immerso in un tripudio di fantasie cromatiche e profumi, tra composizioni floreali e centinaia di vasi, con suggestive creazioni, abbinando fiori, colori e architetture. Questo è, quindi, uno dei periodi migliori per scoprire o riscoprire il centro storico di Albenga, riconosciuto come uno dei più belli d’Italia, il meglio conservato del Ponente ligure, rimasto inalterato dal Medioevo, la cui struttura ricalca l’antico tracciato romano.

Durante la manifestazione, nei fine settimana, farà il suo ritorno anche l’attesa nuova edizione di “Cip & Vip” (“Cuochi in Piazza e Verdure in Piazza”), vera celebrazione dell’eccellenza ingauna, iniziativa annuale – resa possibile dalla preziosa collaborazione dei commercianti e dai ristoratori del territorio – mirata a promuovere i celebri “quattro d’Albenga”, i prodotti tipici carciofo spinoso, asparago violetto, zucchina trombetta e pomodoro cuore di bue. Novità di quest’anno saranno “i fiori in Tavola” menù particolari con l’utilizzo dei fiori che offriranno menù a tema per far conoscere la tradizione eno-gastronomica locale.

Si è scelto di puntare sulla promozione e pertanto si è dato visibilità alla manifestazione a livello nazionale con inserzioni su riviste specializzate, con la spedizione del materiale promozionale nelle zone della Liguria, della Lombardia e del Piemonte e con le affissioni in gran parte della Regione e nel basso Piemonte. «I musei, le torri, i monumenti della città, fusi in tutt’uno con le architetture floreali, i colori e gli aromi, aspettano il visitatore per condurlo all’interno di un’atmosfera unica di straordinaria bellezza. Inoltre, saranno allestiti nel Centro Storico banchetti per proporre la vendita della produzione orticola locale e tavoli per le degustazioni, affinché cittadini e visitatori possano vivere e apprezzare l’esperienza unica delle tradizioni e dei gusti tipici del territorio.

I due eventi, che anche quest’anno si intrecceranno per arricchire ulteriormente l’offerta turistica della Città saranno affiancati da molteplici iniziative correlate, dalle animazioni alle visite guidate, dagli intrattenimenti musicali, teatrali e per bambini agli incontri e ai dibattiti a sfondo culturale, dalla presentazione di libri ai balconi fioriti, con la collaborazione e la partecipazione di molte delle associazioni cittadine, sempre pronte a dare il proprio contributo per la buona riuscita delle manifestazioni albenganesi». A ciò si aggiungono la terza edizione dell’Estemporanea di pittura, i laboratori didattici, la vendita di prodotti orticoli e dei fiori a km zero.

Anche quest’anno la città verrà suddivisa nei suoi classici “rioni” che saranno immediatamente riconoscibili perché contraddistinti da addobbi floreali con i colori del rione stesso. E’ stata considerata zona neutra Piazza San Michele. Piazza del Popolo e Viale Martiri della Libertà entrano nel circuito della manifestazione. Novità assoluta tenuto conto che per la prima volta nella storia Albenga il 10 Maggio sarà tappa del giro d’Italia, si è fatto un accordo con le città del Giro vale a dire Alassio, Laigueglia, Andora, Finale e Villanova d’Albenga che avranno ognuna una propria visibilità ed una aiuola.

Ad abbellire la città le installazioni artistiche di Francesco Granducato. Francesco è un artista polimaterico la cui ispirazione nasce dall’osservazione della realtà urbana e dal recupero di vecchie biciclette abbandonate. In questo modo al degrado dei rifiuti ha voluto opporre la metamorfosi dell’oggetto abbandonato.

Ultima revisione articolo: