Albenga, Nucera: “per sicurezza, le palme attaccate dal punteruolo rosso devono essere urgentemente tagliate”

«Le forti raffiche di vento che hanno investito la Riviera e soprattutto la nuceraCittà di Albenga durante la nottata hanno posto l’accento su un annoso problema che ci stiamo trascinando già da troppo tempo», dichiara in una nota il consigliere Massimiliano Nucera.

RobertoMichels

«La palma che è rovinosamente crollata al suolo durante la nottata nella centralissima Piazza del Popolo, a causa delle forti raffiche di vento, solo per pura casualità non ha ferito nessuno ma ha soltanto fatto pochi danni materiali. Dobbiamo accettare, con molta tristezza, che buona parte delle palme di Albenga sono attaccate e conseguentemente indebolite strutturalmente dal famigerato “punteruolo rosso”; notoriamente questo insetto si insinua nel tronco delle piante per depositare le proprie larve e per corroderlo internamente rendendolo cavo e quindi contaminando la stabilità della pianta; i responsabili del Verde Pubblico del Comune in questi anni hanno cercato di curare le nostre palme con trattamenti specifici anche molto costosi che purtroppo non hanno dato esito positivo e l’accaduto di questa notte ne è testimonianza».

«Faccio un appello al Sindaco Giorgio Cangiano e al Consigliere delegato al Verde Pubblico Manlio Boscaglia – conclude Nucera – affinché, per salvaguardare la cittadinanza facciano un gesto che mi rendo conto di grande coraggio ma necessario: tutte le palme sul territorio di Albenga attaccate dal punteruolo rosso devono essere urgentemente tagliate ed eventualmente sostituite con altre essenze magari più consone al territorio ligure».

Ultima revisione articolo: