Myplant & Garden: respiro internazionale per fiori e piante della piana di Albenga

Chiusura in crescendo, oggi a Fiera Milano, della prima edizione di Myplant 1 - Myplant & Garden& Garden, rassegna professionale dedicata al florovivaismo e al garden in corso da mercoledì 25 nelle aree espositive di Rho. La manifestazione, che è già classificata internazionale (presenti operatori di 15 Paesi) e che ha ottenuto il patrocinio di EXPO 2015, intende divenire il riferimento centrale di tutta la filiera italiana e non solo. Sono state centinaia le aziende partecipanti, in rappresentanza di un mercato che costituisce una eccellenza italiana e che coi suoi 3miliardi di euro di fatturato, quasi 50 mila imprese e 150 mila addetti è alla ricerca di nuovi mercati e di occasioni di rilancio.

Erano presenti importanti imprese del florovivaismo ligure oltre alle imprese che hanno aderito alla partecipazione collettiva organizzata dalla Camera di Commercio di Savona attraverso la sua Azienda Speciale per la Promozione.

Lo stand camerale ha ottenuto ottimi riscontri di visitatori, accogliendo sia operatori con contatti e rapporti d’affari già consolidati sia potenziali nuovi clienti. Myplant & Garden è stata visitata anche dall’assessore all’Agricoltura del Comune di Albenga, Alessandro Andreis: “Un elemento positivo – ha detto – è la partecipazione numerosa e qualificata delle aziende albenganesi, segnale di una possibile inversione di trend dopo il continuo declino di altre fiere del settore a livello nazionale. Myplant & Garden va ad occupare uno spazio promozionale in una data favorevole, poco prima dell’inizio della stagione primaverile, in una location centrale ed attrattiva come quella di Milano. Sono molto soddisfatto del dinamismo delle nostre aziende, alcune consolidate altre emergenti, e anche della presenza della Camera di Commercio, che ha dato un’immagine di sistema ad un comparto che deve dimostrarsi sempre più competitivo”. ”La fiera si è rivelata utile e interessante – gli ha fatto eco, tra gli espositori ingauni, Giordano Nattero, responsabile commerciale della Cooperativa L’Ortofrutticola -. Considerata la parabola discendente di altri eventi di settore, serviva una fiera di riferimento, e speriamo che in futuro cresca ancora per poter raggiungere risultati importanti”.

Bilancio positivo anche per Francesco Fazio, titolare di Aeffe Floricoltura, e Marina Maggiorano, responsabile commerciale dell’Azienda Lorenzetto: “Avevamo qualche timore perché era la prima edizione, ma si è capito subito che la fiera era stata organizzata molto bene attraverso una forte sensibilizzazione degli produttori e degli operatori commerciali. Abbiamo avuto buoni contatti, richieste mirate e puntuali, rapporti che andranno poi sviluppati al termine della fiera. Anche il periodo scelto per l’evento è giusto, forse si potrebbe anticipare di una settimana per non cadere a ridosso dell’inizio di stagione. Un’esperienza molto positiva”.