“Il melodramma italiano dalla Scapigliatura al Decadentismo”: a Savona Conversazioni tra Arte e Musica

Savona. Il Circolo Amici della Lirica “Renata Scotto” ricorderà il 150° Savona palazzo Gavottianniversario della nascita di Pietro Mascagni con una delle ormai note “Conversazioni tra Arte e Musica”, venerdì 3 ottobre p.v. alle 15.30 nella sala conferenze della Pinacoteca Civica, gentilmente concessa dall’Assessorato alla Cultura.
Argomento della conversazione sarà uno sguardo al periodo di ricerca per un rinnovamento del melodramma italiano dopo la ormai esaurita esperienza romantica ottocentesca. ricerca di cui Mascagni fu uno dei massimi esponenti.
Il lavoro di Mascagni e degli altri compositori suoi contemporanei va visto come un affascinante tentativo di esplorazione delle nuove forme melodrammatiche in Europa e di ritorno, nel recitar cantando, alle forme da cui il melodramma prese l’avvio, con la collaborazione dei poeti e degli artisti più celebrati dell’epoca. Scapigliatura per la tenacia e la volontà ribelle di liberare musica e arte da vecchi stilemi, decadentismo per la coscienza della fine dei valori ideali di cui il melodramma era portatore e la necessità di dover accettare solo valori reali in concorrenza con nuove forme artistiche emergenti.

Pubblicità