Fecondazione eterologa, Montaldo: “soddisfatto per la posizione comune delle Regioni”

“Ho sempre sostenuto che era necessario esprimere una posizione uniforme Montaldo Claudio1tra le regioni per quanto riguarda la compartecipazione del cittadino alla spesa per la fecondazione eterologa e il risultato raggiunto mi rende soddisfatto”. Lo ha detto il vicepresidente e assessore alla salute della Regione Liguria Claudio Montaldo a proposito della tariffa unica stabilita in Conferenza delle Regioni.
“Mi sono battuto per una posizione univoca delle regioni e per dare uniformità all’attività in tutto il Paese – ha detto Montaldo – A questo punto si è deciso di applicare in tutte le regioni, con la sola eccezione della Lombardia, una quota di compartecipazione come per tutte le altre prestazioni sanitarie, se dovuta per reddito, sui singoli esami che si devono effettuare preliminarmente alla procedura di fecondazione assistita e cioè ecografie o esami di laboratorio”.
“Il totale – ha continuato Montaldo – porterà a cifre variabili tra i 400 e i 600 euro”. L’assessore alla salute della Regione Liguria ha auspicato che anche la Regione Lombardia “si uniformi presto alla decisione comune”.

RobertoMichels

Ultima revisione articolo: