Albenga: dal demanio oltre 4 milioni di euro per la caserma Piave

Buone notizie per il Comune di Albenga. Il demanio di Roma ha comunicato al Albenga ex caserma Piavesindaco Giorgio Cangiano che verserà nei prossimi mesi oltre 4 milioni di euro a seguito della vendita della caserma Piave. Una grande soddisfazione per la notizia giunta in queste ore che il sindaco esprime in una nota stampa: “sono estremamente lieto di poter comunicare che l’Agenzia del Demanio di Roma ha in questi giorni formalmente comunicato che sarà versato al Comune di Albenga l’importo di euro 4.191.635,28”.
Nel dicembre 2013 l’Agenzia del Demanio ha trasferito alla Cassa Depositi e Prestiti la Caserma Piave. Nell’ambito degli accordi intervenuti con il Comune di Albenga era stato sottoscritto, dall’amministrazione Tabbò, un protocollo ove veniva pattuita a favore dell’Ente una percentuale variabile dal 5% al 15% sul prezzo realizzato a seconda del termine entro il quale sarebbe stato completato il procedimento di valorizzazione di beni.
“L’amministrazione Tabbò – prosegue Cangiano – con il prezioso ausilio dell’Arch. Sandra Granata e dei suoi collaboratori dell’Ufficio Urbanistica, si era immediatamente attivata per riuscire ad istruire la pratica nei termini utili per ottenere la percentuale del 15%. Quanto previsto nel protocollo veniva successivamente ripreso in un accordo attuativo sottoscritto nel luglio 2010 dall’amministrazione Guarnieri”.
Prosegue il sindaco Giorgio Cangiano: “mediante lettera del 2 giugno 2014 inviata dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi a tutti i Sindaci era stato richiesto di individuare entro il 15 giugno 2014 ‘una Caserma bloccata, un immobile abbandonato, un cantiere fermo, un procedimento amministrativo da accelerare’ (NdR: leggi qui a lettera di Renzi per lo “Sblocca Italia”). Con lettera del 12 giugno 2014 ho ritenuto di evidenziare la necessità di sbloccare la pratica relativa al riconoscimento dell’importo dovuto per il trasferimento della Caserma Piave, che più volte era stato richiesto all’Agenzia del Demanio. Quest’ultima ha in questi giorni comunicato formalmente che sarà versato l’importo di euro 4.191.635,28 pari al 15% del ricavato specificando che tali somme sono già state regolarmente stanziate”.
“Ritengo doveroso ringraziare il Premier, l’On. Franco Vazio per l’interessamento presso il Ministero e i dipendenti comunali per l’impegno prestato per ottenere questo importante risultato. L’importo riconosciuto, quando verrà corrisposto, consentirà al Comune di intraprendere fondamentali azioni di risanamento e di rilancio economico. Auspico che tutti insieme, tralasciando inutili contrapposizioni e vuote polemiche, saremo in grado di cogliere tale importante occasione per compiere quelle scelte condivise di cui la città ha fortemente bisogno”, conclude il sindaco Cangiano.

RobertoMichels

Ultima revisione articolo: