Procedono i lavori di manutenzione straordinaria della residenza universitaria “Firenze – Zurigo”

“Nelle residenze universitarie per studenti fuori sede – liguri, italiani e cappello e diploma generica 00stranieri – in dieci anni abbiamo raddoppiato i posti letto che da 600 sono passati a circa 1200. Gli ultimi lavori in corso riguardano la ristrutturazione della residenza nel vecchio hotel Firenze-Zurigo. Poi c’è un’operazione molto grande, da 176 posti letto, l’ex caserma Garibaldi in salita della Neve che il Governo ci ha messo a disposizione per ospitare studenti. Pensiamo di inaugurarla in tempo per il accademico 2015/2016”.
Lo ha detto oggi, venerdì 11 settembre, il presidente della Regione Liguria Claudio Burlando parlando in conferenza stampa dopo la seduta di Giunta dei lavori di manutenzione straordinaria della residenza universitaria “Firenze – Zurigo” situata in via Gramsci a Genova, presenti l’assessore Pippo Rossetti, Leonardo Chessa presidente della Commissione Cultura del Comune di Genova e Roberto Dasso, direttore generale di Arsel Liguria, l’Agenzia Regionale per i Servizi Educativi e per il Lavoro. I lavori sono stati commissionati da Arsel Liguria per un importo complessivo di 1 milione e 133 mila euro, provenienti da fondi statali del Ministero dell’Università e della Ricerca (388 mila euro) e da fondi aziendali (745 mila euro).
I lavori, iniziati lo scorso mese di gennaio, termineranno a inizio marzo 2015 quando avrà luogo anche l’inaugurazione. Il progetto comporta la ristrutturazione edilizia dell’edificio attraverso un intervento di manutenzione straordinaria, l’adeguamento agli standard di efficienza energetica e di sicurezza e l’aumento dei posti per gli studenti. L’intervento è eseguito sui 7 piani che verranno così suddivisi: al piano terra le aule studio e i servizi comuni, al primo piano la zona studio e i servizi comuni, il primo, secondo, terzo, quarto, quinto e sesto piano saranno destinati alla residenzialità, per un totale di 38 posti tra stanze singole e doppie.
I lavori di ristrutturazione edilizia per la residenza universitaria “Firenze-Zurigo” si possono configurare, secondo i parametri della attuale normativa, come intervento di tipo A, in cui è prevalente il modello organizzativo “ad albergo”. Il progetto razionalizza gli spazi interni, ricavando complessivamente 11 posti letto in più, passando dagli attuali 37 a 48. La struttura è sottoposta anche un massiccio intervento sulla parte impiantistica e di adeguamento alle norme di sicurezza. Infatti verranno installati un impianto fotovoltaico in grado di produrre circa 20.000 kwh all’anno e un impianto a pannelli solari per la produzione di acqua calda sanitaria. Gli interventi renderanno la struttura autosufficiente per l’acqua calda e faranno calare sensibilmente l’acquisto di energia elettrica. La struttura è vicina al polo universitario di via Balbi, alla stazione ferroviaria di Principe, alla metropolitana e alle linee degli autobus.

RobertoMichels

Ultima revisione articolo: