Savona: al Priamar sarà… ” Pandemonium”

Dopo il successo dell’anno scorso con Babele, la Compagnia Teatro locandina Pandemonium[1]Esperimento Madness propone un’ideale sequel di quella critica alla società contemporanea con Pandemonium. Martedì 29 luglio il percorso itinerante si snoderà tra i fossati e i giardini della Fortezza, fra invenzioni di immagini, suoni, voci e corpi che si librano anche in una danza aerea sulle mura, per arrivare allo spettacolo “Pandemonium” sul palcoscenico della Piazza del Maschio alle ore 22,10 con la regia di Daniela Balestra.

Una sessantina di artisti (attori, cantanti, danzatori, musicisti, pittori ) metterà in scena con cruda ironia la società post-moderna (o, come dice Bauman, sur-moderna), una società detta “liquida” perchè le situazioni si modificano in continuazione: processi, strategie di vita, di lavoro, comportamenti… invecchiano rapidamente e diventano.. obsoleti, prima che si abbia la possibilità di apprenderne tutte le implicazioni.

In questa desolante palude si aggirano uomini fantasmi…bersagli di claim pubblicitari, spumeggianti trovate cool e deliranti performances narcisistiche tra il selfie e il tweet : uomini ignari che vagano senza meta, sul campo di battaglia di una nuova guerra mondiale, digitale e finanziaria : una guerra delle menzogne, di terrorismo da mercato che paga cancellando numeri e scrivendone di nuovi ….

Un’idea ambiziosa realizzare un ciclo di opere teatrali sulla società post-moderna, ma non nuova per la regista teatrale Daniela Balestra che è anzi conosciuta e apprezzata in tutta Italia per i suoi spettacoli onirici e felliniani, ideatrice di quello che i critici hanno definito “teatro totale”. “Mi sono accorta – dice la regista Daniela Balestra – che, dopo ” Babele”, molti aspetti del nostro tempo dovevano ancora essere rappresentati, così è nato “Pandemonium” che viviseziona questa società ego-centrata del “bla bla bla” disonesto e imperituro, racchiusa in un immenso armadio a scomparti, da cui emergono personaggi-simbolo che si dibattono tra la schizzofrenia, il narcisismo e il delirio di potenza.Un gioco drammaturgico fra satira e tragedia in cui predominano la sfera acustica e i nonsense, corpi e voci in continua evoluzione e cambiamento. L’ironia domina, si ride “con l’amaro in bocca”.

Drammaturgia: Daniela Balestra, Giovanni Borrello. Scenografia: Luciano Boschiazzo, Mario Pistone, Carla Sorasio, Alessio Tessitore, Angelo Torriglia, Maria Rosa Varaldo. Colonna Sonora a cura di Claudio Baseotto. Centro Accademico Danza Pro Art : diretto da Manuela Caudullo, Coreografia di Roberta Calcagno

La serata avrà inizio alle 21,30 con una serie di performance itineranti per la Fortezza: “Canto che si leva”- Performance di proiezioni e danza con Cinzia Vola, Roberta Calcagno e Lucia Folco; “WSD – Word Sense Disambiguation “- Performance di Danza Verticale con Roberta Calcagno e Lucia Folco; “Vox in Terrae: La rete di Hamlin” Gruppo di Canto Disimpegnato di Eliana Zunino; “Bolle…nti spiriti “con Luca Mazzara e Ilaria Pintossi; “(IN) ferno A/R” – Performance teatrale di Ileana Mel & Fosca Scotto di Perta; “Loop Station “con Matteo Rebora percussioni e Alex Raso disegno e suoni

Ritrovo in piazza del Maschio dalle 21, 45 alle 22. Inizio spettacolo Pandemonium ore 22,10. Le prevendite sono disponibili al Teatro Chiabrera i giorni 25 – 26 – 28 luglio e il 29 luglio dalle ore 17 alle 22 sul Priamar. Costo del biglietto: 10 euro intero, 7 ridotto.