Il film della settimana in TV: “la donna che visse due volte” di Alfredo Hitchcock (RETE4 venerdì 4 luglio ore 16)

vertigo

di Alfredo Sgarlato – Sicuramente un venerdì pomeriggio di luglio chi non è al lavoro sarà alla spiaggia, ma se piove o avete un videoregistratore potete guardarvi quello che la critica mondiale ha votato come film più bello nella storia del cinema (o credevate davvero fosse “La corazzata Potȇmkin”?).

Davvero “La donna che visse due volte” (“Vertigo”, 1958) è film più bello mai fatto? Forse chi scrive queste righe considera ancora più perfetto “L’infernale Quinlan” di Orson Welles, ma sono dettagli. Sicuramente in questa rivisitazione del mito di Pigmalione il grande Hitchcock raggiunge i vertici del proprio stile e del fascino creato dall’immaginario cinematografico. I temi dell’amore impossibile caro ai surrealisti, della colpa e della redenzione insiti nell’inconscio cattolico di Sir Alfred, le fobie del protagonista, la bellezza irraggiungibile di una donna che esiste davvero solo nella fantasia (dell’autore e dello spettatore, complici), rendono magnifica una trama che di per sé sarebbe un po’ farraginosa (dal romanzo “D’entre les morts”, di Boileau e Narcejac).

Hitchcock trova i migliori interpreti possibili nel perfetto uomo comune James Stewart (doppiato da Gualtiero de Angelis che aveva una voce veramente identica) e nella bionda algida Kim Novak, ossessione erotica del regista. Concorrono a tanta bellezza i paesaggi californiani, la fotografia antirealistica dai colori primari di Robert Burks, i titoli di testa disegnati da Saul Bass, e soprattutto la sublime colonna sonora di Bernard Herrmann. Il capolavoro di Hitchcock e, ma sì, di tutto il Cinema.

* Il film della settimana in tvrubrica Corsara di Alfredo Sgarlato