Marco Ghisolfo nominato Commissario di Studenti per le Libertà

Il murialdese Marco Ghisolfo è stato nominato Commissario di Studenti Marco Ghisolfoper le Libertà. «Ringrazio il Coordinatore del Nord Ovest, Simone Magnano, per la mia nomina a Commissario di Studenti per le Libertà (movimento studentesco universitario di Forza Italia) per la Regione Liguria insieme all’amico Luca Andreol. Un ringraziamento particolare anche ad Armando Cesaro e Giuseppe Anselmo, Presidente Nazionale e Coordinatore Nord Italia di Studenti per le Libertà, per l’attenzione che hanno dimostrato verso la mia terra e il mio Ateneo. Questa nomina non può che gratificarmi per il duro e costante lavoro svolto in questi anni di rappresentanza accademica».

«L’attuale situazione del centrodestra ligure nel mondo universitario non è molto rosea trattandosi di un territorio storicamente ostico per la nostra parte, ma che certamente non vanta nel recente passato una gestione locale tra le più brillanti ed oculate, come anche dimostrato dal risultato totalmente negativo alle elezioni dello scorso anno per il Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari».

«Questo incarico sarà molto impegnativo trattandosi di un commissariamento, che richiede quindi interventi di gran lunga superiori ad una normale gestione, e dovendo lavorare su un territorio molto vasto con le sedi di Genova, Imperia, La Spezia e Savona che hanno esigenze diverse fra loro. La stessa realtà genovese, che storicamente si divide in Polo Scientifico e in Polo Umanistico, ha necessità molto complesse: vedi le vicende dell’Albergo dei Poveri e degli Erzelli per fare alcuni esempi».

«È mia ferma intenzione far assumere a Studenti per le Liberà un ruolo da protagonista nella realtà universitaria ligure, a partire dalle elezioni per il Rettore del nostro Ateneo che si stanno svolgendo proprio in questi giorni e che hanno visto il Prof. Comanducci, il quale ha ottenuto anche il mio voto, prendere il maggior numero di preferenze nella prima tornata elettorale. Nei prossimi giorni ci sarà sicuramente l’occasione di poter discutere come migliorare il nostro Ateneo con tutte le parti interessate», conclude Ghisolfo.

Ultima revisione articolo: