Spiagge libere: dalla Regione Liguria 200 mila euro a sostegno dei comuni costieri più “virtuosi”

Spiagge libere, la Regione Liguria ha varato contributi per 200 mila euro a mare orizzonte G00sostegno dei comuni costieri più “virtuosi”, con almeno il 30 per cento del litorale con accesso aperto a tutti e gratuito.

RobertoMichels

“Un modo per venire incontro alle casse degli amministratori locali e valorizzare tratti di costa non in concessione, con costi di manutenzione e pulizia e gestione onerosi, ma imprescindibili”, spiega l’assessore al Demanio della Regione Liguria Gabriele Cascino.

45 mila euro sono destinati alla sicurezza, 105 mila alla pulizia e l’igiene delle spiagge e 34 mila per favorire l’accesso in spiaggia a persone con problemi motori, disabili. Restano a disposizione nelle casse regionali circa 16 mila euro ,non utilizzati che saranno investiti per interventi sulla costa

Per la pulizia delle spiagge i comuni che hanno ottenuto i punteggi necessari al finanziamento sono Sestri Levante (22 mila 500 euro), Cogoleto (5.800), in provincia di Genova, Bordighera (22.500), Santo Stefano al Mare (3.060), Imperia (16.200), Cervo (3.000), Riva Ligure (17.417) nell’Imperiese, Ceriale (10.862) in provincia di Savona, Framura (3.660), in provincia della Spezia.

Sul fronte della sicurezza la Regione Liguria, stando alle graduatorie, erogherà 12 mila 780 euro a Ventimiglia, a Santo Stefano al Mare (5.100), in provincia di Imperia, Sestri Levante (12.600) e Bogliasco (3.540).

Le richieste finanziate per favorire l’accesso alle persone disabili riguardano i comuni di Santo Stefano al Mare (7 mila 500 euro), Cervo (7.500), in provincia di Imperia, Cogoleto (7.500) e Sestri Levante (3.780), in provincia di Genova.

Ultima revisione articolo: