Ospedale S. Paolo di Savona: Corso di Aggiornamento sulle malattie allergiche

Si terrà presso l’Aula Magna dell’Ospedale S. Paolo di Savona, l’edizione ospedale san paolo_00numero tre del Corso di Aggiornamento sulle malattie allergiche, patrocinato dalla sezione ligure dell’Associazione Allergologi Immunologi Territoriali e Ospedalieri.

Le allergopatie costituiscono un importante problema a livello mondiale. Si stima che in Europa, al momento, circa una persona su quattro sia affetta da una malattia allergica.

Il forte impatto sulla qualità della vita dei pazienti, il trend in progressivo aumento e i costi sociosanitari impongono un costante monitoraggio di queste malattie; sono molti gli studi volti a migliorare le conoscenze delle caratteristiche cliniche, dei meccanismi patogenetici, della diagnosi e terapia di ciascuna patologia.

La prima parte del corso ha lo scopo di fornire un aggiornamento sui più recenti risultati in merito alle allergopatie respiratorie: la prevenzione e la diagnosi della rinocongiuntivite, dell’asma e delle patologie concomitanti. Verranno inoltre trattati sia l’immunoterapia specifica, sia i trattamenti farmacologici, sia nuovi approcci terapeutici più invasivi specifici per il controllo delle forme più severe di asma bronchiale.

La seconda sessione verterà su quattro argomenti che sempre più frequentemente richiamano l’attenzione, in prima battuta, del medico di medicina generale: patologie cutanee quali l’orticaria e la sensibilizzazione da nichel.

L’interesse che il tema dell’allergia alimentare, dell’intolleranza e della gluten sensitivity suscitano nella popolazione registra un diffuso e costante aumento; ciò è spesso dovuto alla diffusione di informazioni inesatte, confuse e talvolta fuorvianti.

In ultimo, sarà posta l’attenzione sull’osservatorio dell’anafilassi: uno strumento fondamentale per la gestione del paziente che richiede una via preferenziale di accesso al servizio di allergologia al fine di fornire un tempestivo inquadramento diagnostico.

Il corso vuole essere un’occasione per creare reti di collaborazione tra le varie figure professionali coinvolte nella gestione delle allergopatie sul territorio e in ambito ospedaliero.