Loano per la famiglia: proseguono a Palazzo Kursaal e Palazzo Doria

Proseguono a Loano le iniziative promosse promosso dall’Assessorato ai Loano Grimm 3Servizi Sociali del Comune di Loano, nell’ambito del progetto “Loano per la famiglia“.

Fino al 30 marzo, grandi e piccini potranno visitare nella Sala Mosaico di Palazzo Doria, la mostra “Tutto sui Fratelli Grimm”, curata dal Teatrino dell’Erba Matta e dalla Cooperativa I.SO. Theatre. Il percorso, composto da manifesti in legno, pupazzi e scenografie, condurrà alla scoperta dei personaggi delle fiabe dei fratelli Grimm. Percorrendo la mostra, come in un viaggio, si entrerà nel favoloso mondo di Cenerentola, passando per la casa di marzapane della strega di Hansel e Gretel, inciampando in un lupo affamato che cerca Cappuccetto Rosso, scoprendo la furbizia del Gatto con gli Stivali per approdare al castello di Pelle d’Asino non dimenticando di pungersi il dito con il fuso della Bella Addormentata. La mostra è aperta al pubblico negli orari di apertura degli uffici e il sabato e la domenica dalle ore 9.00 alle 18.00. L’ingresso è gratuito.

Domenica 9 marzo, alle ore 16.00, nella Civica Biblioteca nel Palazzo Kursaal, si svolgerà il secondo appuntamento della rassegna “Alla bibliotega per bambini e ragazzi”, curata dalla Cooperativa I.SO. Theatre,

Al centro dell’iniziativa, dedicata alla promozione della lettura, ci sarà la presentazione del libro “Rose nell’insalata” di Bruno Munari e il laboratorio Metodo Bruno Munari © a cura di Barbara Visentini.

Il laboratorio, secondo il Metodo Munari, si propone di avvicinare i bambini all’arte attraverso “il fare”. Punto di partenza saranno le pagine del libro, costellate di rose, alberi e astronavi: immagini create utilizzando dei timbri molto particolari: i ritagli delle verdure.

Basterà sezionare e timbrare sedano, cipolle, peperoni, finocchi, cavoletti, pomodori per dar vita con grande meraviglia dei bambini a tante rose.

Il laboratorio, passando attraverso la conoscenza di frutta, verdura e fiori, condurrà i bambini alla scoperta di come in modo insolito e creativo quegli stessi elementi naturali possono diventare magnifici timbri per sperimentare forme e colori.