Loano: al via i lavori di rinnovamento degli impianti di illuminazione stradale

A Loano hanno preso il via i lavori di sostituzione delle sorgenti luminose Loano sostituzione illuminazione 2degli impianti di illuminazione stradale, previsti nell’ambito della convenzione “Consip Servizio Luce 2” siglata dall’Amministrazione Pignocca ed Enel Sole. L’accordo, infatti, prevede, oltre alla gestione integrata del servizio a condizioni di mercato particolarmente vantaggiose, anche l’ammodernamento tecnologico degli impianti.

I lavori di adeguamento includono la sostituzione di 792 sorgenti luminose su un totale di 1899 punti luce a bassa efficienza con apparecchi a led di ultima generazione.

Saranno sostituiti gli alimentatori di 790 punti luce, 65 nuovi orologi astronomici assicureranno la tempestiva accensione dei centri luminosi e verranno rinnovate parti di linea interrata ed aerea. Tutte le opere di riqualifica sono programmate in fasi successive in modo da contenere i disagi alla viabilità causati dall’apertura dei cantieri e inizieranno con la verifica strutturale dei sostegni. In seguito i lavori continueranno con la sostituzione progressiva delle armature obsolete.

“L’accordo, entrato in vigore il 4 novembre scorso, – spiega l’Assessore all’Ambiente Ino Tassara – porterà al rinnovamento della rete di illuminazione di proprietà comunale e alla gestione del servizio per i prossimi 9 anni con una riduzione dei consumi di 575.352 kWh all’anno, oltre ad un risparmio sui costi di manutenzione.

Un investimento da parte di Enel Sole di oltre 430 mila euro, che porterà alla riduzione dei consumi di circa il 48%, con una minore immissione in atmosfera di ben 426 tonnellate di CO2”.

L’apparecchio a Led che Enel Sole sta installando genera luce bianca molto vicina a quella naturale per garantire la massima visibilità notturna con un consumo fino all’80% di energia in meno rispetto ai sistemi tradizionali. La tecnologia Led è stata introdotta su larga scala in Italia proprio da Enel Sole e oggi è diventata lo standard di riferimento sul mercato europeo. L’efficienza energetica dei centri luminosi ottenuta grazie alle opere di riqualifica avrà ricadute positive anche sui costi, sia per la ridotta necessità di intervento per guasto sulla rete sia per la riduzione dei consumi, inoltre tutti i centri luminosi sono in linea con gli standard fissati dalla normativa vigente in tema di inquinamento luminoso ovvero, saranno ridotte ai minimi livelli le dispersioni di luce verso l’alto che impediscono la visione della volta celeste durante le ore notturne.