Ripristino dell’obbligo di mediazione: seminario alla Camera di Commercio di Savona

Ripristinato nel settembre scorso, l’obbligo del tentativo di conciliazione – Savona Camera Commercio fpA1 00riveduto e corretto – sarà tema di un seminario organizzato dalla Sezione di Savona dell’Associazione Donne Giuriste Italia e dalla Camera di commercio di Savona. L’incontro – dal titolo “La mediazione obbligatoria nella legge 9 agosto 2013 n.98: un ritorno alla conciliazione con nuove prospettive – si svolgerà nella sede camerale di via Quarda Superiore 16 (Sala Magnano) sabato 1 marzo dalle 9,30 alle 12.

Con questa legge, dal 20 settembre scorso chi instaura un contenzioso si rivolge ad un avvocato, ma anziché in tribunale va in mediazione. La controversia (liti di condominio, divisioni, successioni ereditare, patti di famiglia, locazioni, comodati, affitti di aziende, risarcimenti danni da responsabilità mediche o finanziarie, diffamazioni a mezzo stampa, contratti assicurativi, bancari e finanziari) si può risolvere più celermente e con un drastico abbattimento dei costi.

Dopo i saluti del presidente della Camera di Commercio Luciano Pasquale e del presidente dell’Ordine degli Avvocati di Savona Fabio Cardone, il tema sarà introdotto dall’avvocato Sabrina De Biasi, mediatore presso l’Organismo di mediazione della Camera di commercio di Savona e vicepresidente di ADGI Savona. Seguirà una tavola rotonda coordinata dal presidente del Comitato per l’Imprenditoria Femminile di Savona, Anna Maria Torterolo, con la partecipazione di quattro esperti mediatori: il professor Filippo Vallosio di Torino, gli avvocati Giovanna Maria Isola e Vania Giullori di Bologna, e l’avvocato Carla Zanelli di Savona.

Tra gli argomenti che saranno sviluppati: l’accesso, la competenza e il procedimento di mediazione obbligatoria; il primo incontro, l’informazione e la raccolta del consenso, la verifica del contraddittorio; la proposta, l’accordo, l’efficacia esecutiva ed esecutività; i profili fiscali e la trascrizione dell’accordo di mediazione.