Festival di Sanremo: nel backstage anche un “pronto soccorso voce” per i cantanti in difficoltà

Festival di Sanremo, ci sarà anche un pronto intervento sanitario per Sanremo Entrata Ariston intervenire e curare un improvviso abbassamento di voce e nei casi di insorgenza di altre patologie accusate dai cantanti e dagli ospiti.

È il laboratorio medico di foniatria del servizio sanitario ligure allestito dietro le quinte del 64° Festival di Sanremo, al Teatro Ariston. Responsabile della struttura sanitaria è Beatrice Travalca Cupillo, direttore dell’unità operativa di Foniatria dell’ospedale San Martino di Genova.

Da dieci anni la foniatria dell’ospedale San Martino di Genova, fornisce un supporto specialistico ad artisti, cantanti, musicisti e a tutto il personale del Festival che fa uso professionale della voce.

“Un servizio di assistenza molto apprezzato a tutti i livelli, a cominciare dalla Rai, che si avvale anche dell’uso della più avanzata tecnologia, un’esperienza come quella sanremese, strutturata all’interno di una grande produzione tv, è unica a livello nazionale”, afferma l’assessore alla Salute della Regione Liguria Claudio Montaldo.

Ai foniatri, medici specialisti delle malattie della voce e della parola appartiene, sul territorio nazionale, un numero ristretto di specialisti che si occupano di foniatria artistica prendendosi cura di cantanti, attori, conduttori televisivi, telecronisti, deejay.

“Gli artisti che chiedono assistenza spesso presentano alterazioni della voce che il più delle volte si sarebbero potute evitare disponendo di un intervento foniatrico preventivo, altrettanto importante è poter intervenire tempestivamente in occasione di insorgenza acuta di patologia”, spiega Beatrice Travalca Cupillo, che da venticinque anni opera nel campo artistico, in occasione di festival, concerti, eventi, teatri.

Ma il compito del foniatra non è unicamente quello di intervenire in caso di patologia ad insorgenza acuta “ma, fra gli altri, anche quello, per esempio, di identificare bisogni e disagi legati all’emissione vocale “, aggiunge Beatrice Travalca Cupillo.

Non a caso, da parte di molti artisti, è sempre più frequente la richiesta della presenza del foniatra durante i concerti e nei tour, proprio per quell’insieme di servizi che l’assistenza specialistica foniatrica assicura, oltre all’assistenza medica vocale nel senso tradizionale del termine.