Savona, sindaco Berruti: “sono a favore della partecipazione dei cittadini non comunitari alla vita politica della città”

«Viviamo in un mondo caratterizzato dalla dimensione e dalla continuità Federico Berruti 00dei fenomeni migratori. Quando ero ragazzo mi stupiva vedere che sugli autobus di Londra o davanti alle scuole di Parigi ci fossero passeggeri o studenti provenienti da ogni parte del mondo. Oggi le stesse immagini sono abituali nella nostra piccola Savona». Così il sindaco Federico Berruti.

«Il mondo – prosegue – è cambiato e continuerà ad andare in questa direzione. Io sono convinto che per difendere il nostro senso di comunità e la nostra coesione sociale sia necessario che quei passeggeri degli autobus e quegli studenti siano e si sentano cittadini a tutti gli effetti, nei diritti e nei doveri. Per questo sono a favore dello ius soli. Per questo sono a favore della partecipazione dei cittadini non comunitari alla vita politica della città».

«E credo che tutti dobbiamo guardare con rispetto e simpatia allo sforzo che loro compiono per partecipare, e con riconoscenza a coloro che tale sforzo promuovono e sostengono».