Loano non solo mare, escursione sul Monte Alpet

Loano. Continuano le uscite di “Loano non solo mare”, il programma curato dalla sezione loanese del Cai con il patrocinio dell’assessorato a turismo, cultura e sport del Comune di Loano. Giovedì 13 giugno è in programma un’escursione sul Monte Alpet, nella zona di Mondovì. I partecipanti si ritroveranno alle 7.30 in piazza Valerga. Da qui si dirigeranno in autostrada verso Savona e Torino, fino a raggiungere il casello di Niella Tanaro, dove alle 8.30-8.45 è previsto il ritrovo. Una volta riunitisi, i partecipanti proseguiranno per Torre Mondovì e per San Giacomo di Roburent, dove verranno lasciate le auto ed inizierà l’escursione a piedi. Dalla chiesa parrocchiale di San Giacomo si percorre uno stradello che, fra castagni secolari, faggi e betulle, permette di raggiungere il caratteristico Bosco delle Fate: di qui una bella mulattiera prende quota gradualmente mantenendosi sempre all’interno del bosco. Si oltrepassano poi le cosiddette “sorgenti Groppignano”, contornate da alcuni faggi secolari, e si perviene al pianoro dove sorgono le stalle Groppignano, nei pressi delle quali un’attenta cartellonistica sottolinea la valenza architettonica della storica costruzione, caratterizzata dal cosiddetto “tetto racchiuso”.

Superati questi storici edifici da poco restaurati si continua sulla mulattiera che sale alla Croce dei Cardini, nei pressi della quale è situata una fontana d’acqua. Il cammino prosegue poi in salita inoltrandosi in una faggeta e giunge ad un panoramico e spettacolare crinale dal quale è possibile ammirare tutta la cerchia delle Alpi Piemontesi, dominata dall’alta ed imponente mole del Monviso. Da questo crinale l’itinerario si sviluppa dolcemente tra boschi e prati fino a raggiungere la croce di vetta del Monte Alpet (a 1.610 metri), che per l’occasione verrà trasformata in sala da pranzo. Una volta consumato il pranzo al sacco, gli escursionisti faranno ritorno al punto di partenza ricalcando in parte l’itinerario di salita ed in parte sentieri paralleli che costituivano un tempo l’antica Via dei Cannoni. La gita avrà una durata di circa 4 ore e mezzo con un dislivello di 550 metri circa con itinerario a semianello. La gita è proposta da Mario Delbono, coadiuvato da Paolo Faraboschi e Roberto Martello. Per la partecipazione alla gita di non soci Cai è necessario sottoscrivere l’assicurazione nominativa infortuni, da richiedere entro le ore 12 del giorno precedente lo svolgimento dell’attività stessa telefonando a Laura Panicucci (ai numeri 019.67.23.66 o 3497854220).