Alassio, raggiunto l’accordo con Ferrovie dello Stato: riapre il parcheggio della stazione

Alassio. Il comune di Alassio diviene il temporaneo gestore del parcheggio dello scalo merci della Stazione ferroviaria: “In data odierna 19.04.2019 – si legge nel Verbale di Consegna – la sottoscritta Arch. Norberta Valentino, in qualità di Responsabile Area Nord Ovest della società FS Sistemi Urbani Srl, consegna, in via provvisoria e nelle more del perfezionamento del contratto di locazione temporanea in fase di definizione (oggetto delle richieste effettuate con mail del 05/04/2019 e ribadite con nota del 05/04/2019 dal Comune di Alassio –all1- ), all’arch. Marco Melgrati, sindaco del Comune di Alassio, l’area di parcheggio ubicato in adiacenza alla stazione ferroviaria di Alassio”. 

“Da stamattina – spiega soddisfatto il sindaco di Alassio Marco Melgrati – appena avuta la notizia stiamo lavorando per riaprire il parcheggio dello scalo merci della Stazione ferroviaria in tempo per poterne usufruire nel periodo paquale e delle festività che seguiranno. Si tratta di oltre settanta posti auto nel pieno centro della città che sono felice di poter riaprire al pubblico, dando ossigeno alla viabilità cittadina che durante le festività è sempre più congestionata”. “Per ora – prosegue il primo cittadino – sarà un affidamento provvisorio e il parcheggio sarà gratuito, da maggio partirà il contratto vero e proprio e quindi il parcheggio tornerà ad essere a pagamento, gestito dalla Gesco”.

La giornata di oggi per la messa in sicurezza dell’area: “Risoluzione di avvallamenti e di irregolarità nella pavimentazione, pulizia e rifacimento delle griglie di scolo delle acque, sfalcio dell’erba… ” Marco Melgrati spiega i lavori urgenti per riaprire già domattina “per ovviare ad ulteriori ritardi, mi sono assunto personalmente la responsabilità della  sicurezza dell’area, credo che per un sindaco sia un gesto dovuto nel rispetto del mandato dei propri cittadini”. È questo il primo di successivi step, nel rapporto con Ferrovie dello Stato, sia per quanto riguarda il futuro del parcheggio, sia per quanto riguarda quello della stazione e dei locali attualmente inutilizzati.  

   Invia l'articolo in formato PDF