“Storia dei disordini mentali: tempi, luoghi, persone

Loano. Sarà dedicata alla “Storia dei disordini mentali: tempi, luoghi, persone” la conferenza in programma sabato 30 marzo alle 16 presso la biblioteca civica “Antonio Arecco” di Palazzo Kursaal a Loano. L’incontro è organizzato dall’Unitre di Loano e gode del patrocinio dell’assessorato a turismo, cultura e sport del Comune di Loano. Durante il pomeriggio Tommaso Dacquino ripercorrerà la storia della follia dal codice di Hammurabi (1800 a.C.) all’attuale Alzheimer attraverso personaggi che, nonostante la malattia si sono contraddistinti in poesia, letteratura, filosofia, cinema. Si tratteggeranno le vicende personali e professionali di Torquato Tasso, Friedrich Hölderlin, Guy de Maupassant, Vincent van Gogh, Friedrich Nietzsche e Charlton Heston.

Tommaso Dacquino ha tenuto, per conto dell’Unitre di Loano, varie conferenze sulla storia della morale occidentale e sulla storia culturale europea. Da quest’anno, sempre per l’Unitre di Loano, è docente di tedesco e russo. Precedentemente, presso l’Unitre di Borghetto Santo Spirito, ha tenuto le seguenti conferenze: “Storia della medicina”, “Storia della schiavitù”, “Storia della stregoneria”, “Storia del vino, della birra e del whisky”, “Storia della suggestione”, “Storia della follia”, “Storia dei liguri” e “Storia del cristianesimo”.

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF