Su la Testa La musica che gira intorno

di Alfredo SgarlatoAlbenga. La tredicesima edizione di Su la Testa propone una coda domenicale a Palazzo Scotto Niccolari, con l’esibizione di alcuni musicisti come saluto finale. Si apre con Beatrice Campisi, cantautrice e interprete siciliana. Accompagnata da Riccardo Maccabruni a piano, chitarra e fisarmonica e Rino Garzia al basso, suona percussioni, piano e ukulele e canta con una voce che passa con disinvoltura dalle note profonde alle più acute, scatenando gli applausi dei presenti. Propone canzoni proprie, spaziando dalla canzone d’autore al folk, presentando il suo album “Il gusto dell’ingiusto”, e proponendo una versione swing di “Mi voto e m’arrivoto” della grande Rosa Balistrieri.

Secondo incontro con Chiara Ragnini, genovese adottata da Lingueglietta, che oltre a proporre brani dal recente disco “La differenza”, e la title track del precedente “Gli scoiattoli nel bosco”, presenta alcuni inediti che mostrano l’evoluzione della sua storia personale. Mentre su disco Chiara si è cimentata con l’elettropop, dal vivo sceglie la dimensione intimista voce e chitarra, in cui è altrettanto a suo agio.

Saluti finali con Davide Geddo, che cantando i suoi singolo “Cammina cammina” e “Stare bene”, ringrazia a nome dell’Associazione Zoo le persone che hanno affollato il Teatro Ambra e Palazzo Scotto Niccolari in queste serate e i volontari che da anni rendono possibile lo svolgimento di un festival di livello nazionale in provincia, con tutte le difficoltà che comporta.

*Foto a cura di Su la Testa

Il Festival Su la Testa 2018

Su la Testa 2018 prima serata

Su la Testa 2018 seconda serata

Su la Testa 2018 terza serata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*