Ricorrenza 4 novembre: Albenga ricorda la Grande Guerra con una mostra filatelico-fotografica

Albenga. Il quattro novembre, data della ricorrenza delle Forze Armate quest’anno coincide col centenario della Vittoria e nell’occasione la ricorrenza verrà eccezionalmente celebrata al pomeriggio ore 15.30 in piazza IV Novembre nel centro storico. Sempre in ricordo dei 100 anni dalla fine della Prima guerra mondiale nei giorni scorsi in occasione della Giornata del Ricordo nella ricorrenza del centenario della prima guerra mondiale 1918/2018, l’associazione Arma Aeronautica Sezione d’Albenga ha posizionato, alla presenza del sindaco Giorgio Cangiano una targa alla foce del Centa sul lungomare. Albenga quest’anno ricorda la Grande Guerra con una nuova iniziativa, una mostra filatelico- fotografica del Circolo filatelico di Albenga.

Spiega il presidente del Circolo Bruno Fadda: “abbiamo voluto omaggiare i caduti della Grande Guerra allestendo nell’atrio del comune di Albenga una mostra filatelico- fotografica nella ricorrenza del Centenario della Vittoria, che sarà organizzata ad Albenga per commemorare i suoi Caduti per terra e per mare. In particolare viene ricordato il 1° reggimento Alpini a cui tanti del suo circondario hanno dato lustro, suddiviso in battaglioni: il Ceva e il Pieve di Teco, il Monte Saccarello, il Val d’Arroscia”.

“Con questo evento si vogliono anche ricordare tre precisi avvenimenti: l’inaugurazione dell’Ospedale militare di riserva nel 1915, il passaggio delle truppe inglesi del 1917 e l’affondamento dell’incrociatore ausiliario Umberto 1°, avvenuto nell’agosto del 1917. All’interno della collezione esposta al pubblico è presente anche documentazione dell’assistenza prestata ai soldati da parte dei Comitati locali, le cartoline raffiguranti le navi dell’epoca con gli annulli filatelici ed una bella collezione della Posta inviata dai soldati alle famiglie. Un ritratto emozionante del sentimento che percorreva gli animi dei giovani soldati della Grande Guerra”, conclude il presidente Fadda.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*