Maltempo, Alassio chiede lo stato di Calamità Naturale

Nella foto: il sindaco di Alassio Marco Melgrati durante il sopralluogo oggi nelle zone della città colpite dalla mareggiata (ph. Emerson Fortunato)

Alassio. Il litorale alassino sotto scacco di marosi e raffiche di vento che nella notte hanno superato i 130 km/h. La mareggiata ieri ha travolto i dehors e invaso negozi e locali.

La Giunta Comunale si è riunita oggi pomeriggio in seduta straordinaria ed ha approvato una delibera con la quale viene richiesto lo Stato di Calamità Naturale a seguito degli ingenti danni causati dai violenti nubifragi e dalla mareggiata verificatasi il 29 e 30 ottobre. La delibera sarà tempestivamente trasmessa alla Regione Liguria per le azioni del caso.

Tra i molti danni della mareggiata, problemi anche ai contatori ENEL che alimentano l’impianto di sollevamento dei reflui di tutto il centro storico, presso Piazza Beniscelli. La Sca srl nell’attesa che l’Enel provveda alla riparazione del guasto, in collaborazione con la Protezione Civile, ha messo in funzione un gruppo di continuità al fine di garantire il servizio minimo di funzionamento ed evitare quindi spiacevoli disservizi agli utenti. Poiché il gruppo elettrogeno non è insonorizzato, sarà operativo fino alle ore 22 e rimesso in funzione dalle 8 di domani mattina, in attesa che l’Enel nelle prossime 24/48 ore proceda alla riparazione del guasto.

*Photo credits / photo courtesy: Foto di Emerson Fortunato per Comune di Alassio

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*