Savona, mai più fascismi mai più razzismi

Savona. Nonostante la pioggia e l’allerta meteo si è svolta regolarmente nel pomeriggio di oggi a Savona la manifestazione / corteo antifascista e antirazzista, organizzata dal coordinamento delle associazioni locali che si sono ritrovate alle 15 in Piazza Martiri della Libertà per poi sfilare a centinaia con gli striscioni per le strade, ad esclusione di via San Lorenzo dove c’è una sede di Casa Pound, al centro di polemiche nei giorni scorsi.

La “guerriglia” intorno alla questione delle lapidi della memoria – che ha occasionato anche atti di vandalismo – ha inasprito la polemica ma il corteo, intramezzato da qualche comizio improvvisato, si è svolto oggi senza incidenti.

Alla manifestazione hanno partecipato anche i sindaci del savonese, oltre ai rappresentanti della giunta Caprioglio e dei gruppi consiliari di minoranza. Presenti le sezioni Anpi di varie città della provincia, da quella di Albenga fino a quella di Varazze, a ricordare la gravità della distruzione della lapide che ricorda i sette antifascisti fucilati per rappresaglia il 27 dicembre 1943 nel Forte della Madonna degli Angeli avvenuta a settembre.

Durante il corteo, slogan antigovernativi e contro le politiche che “criminalizzano” i migranti si sono alternati a quelli che evocano il valore sempre attuale della Resistenza e dell’antifascismo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*