Ottobre De Andrè, un pomeriggio di “Musica e umanità” con i ricordi nomadi di Beppe Carletti

Albenga. Prosegue Ottobre De Andrè con un pomeriggio di “Musica e umanità”: sabato 20 ottobre nelle sale del Museo La civiltà dell’olivo (Frantoio Sommariva) Beppe Carletti presenterà il suo libro “Questi sono i Nomadi e io sono Beppe Carletti”; durante l’incontro gli “intermezzi” musicali saranno a cura dei “Gente de ma’”.

Il musicista nel 2017 ad Albenga ha ricevuto dalle mani di Antonio Ricci , insieme ai suoi Nomadi, la Fionda di legno dei Fieui di caruggi. “Sono i primi anni 60 quando Beppe Carletti e Augusto Daolio decidono di formare una loro band. Il nome scelto è Nomadi. Poco dopo inizia collaborazione con un ancora sconosciuto Francesco Guccini e nascono canzoni che segneranno tappe fondamentali nel panorama musicale italiano” ricordano i Fieui di caruggi: “Il suo modo di essere, semplice e genuino, lo rende uno degli artisti più apprezzati e amati. Così come la sua grande umanità. Infatti è sempre stato impegnato in iniziative socio-umanitarie, tra le quali la costruzione di una casa di accoglienza per bambini in Cambogia, in Vietnam e in Madagascar. Tra i tanti concerti benefici da lui promossi si ricorda il Concerto per l’Emilia tenutosi il 25 giugno 2012 a seguito dei terremoti che hanno colpito la sua terra”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*