Albenga: tutto sold out per “Ottobre De Andrè”

Albenga. Da domenica 14 ottobre, per circa un mese, Albenga ospiterà una serie di eventi creati dai Fieui di caruggi, in collaborazione con il Comune, dedicati al ricordo di Fabrizio De Andrè. Decine di artisti si alterneranno in una manifestazione talmente attesa da fare registrare ogni volta il tutto esaurito con largo anticipo.

“Oltre millecinquecento prenotazioni e centinaia di persone ‘deluse’ per non essere riuscite a garantirsi in tempo un posto al Teatro Ambra per i vari incontri-spettacolo”: “Continuiamo a ricevere richieste da ogni parte d’Italia – commentano soddisfatti i Fieui – e ci spiace davvero di non poter accontentare tutti. Neanche noi potevamo immaginare che Ottobre De Andrè, nato nel 2011 da un gesto d’amore per Fabrizio, raggiungesse in breve tempo e con pochi mezzi tali dimensioni”.

La risposta di questo successo la fornisce Dori Ghezzi, madrina da sempre della manifestazione: “Ad Albenga si respira aria buona, c’è un clima di straordinaria amicizia. Niente effetti speciali, ma tanto cuore. In questo modo Gino e i fieui hanno creato un qualcosa di magico che spinge molti a venire e, poi, a volere tornare. E ogni volta è bello ritrovarsi”. Concorda Antonio Ricci, che nelle manifestazioni dei Fieui è il padrone di casa: “Ottobre De Andrè, come il premio Fionda, sono ormai eventi a livello nazionale e riescono a trattare in modo piacevole temi non solo divertenti, ma anche seri e importanti. E il pubblico esce sempre soddisfatto per le emozioni provate. E ancora di più gli artisti partecipanti che trovano un’accoglienza calorosa e una ospitalità davvero cordiale. E come Albenganese ne sono orgoglioso!”.

La manifestazione inizierà con “Gran Concerto per don Gallo”: domenica 14 ottobre alle ore 17 (precise, sottolineano gli organizzatori) sul palco del rinnovato Teatro Ambra si esibirann Ron, Max Pezzali e Davide Ferrario, I Trilli, Napo e i suoi musicisti, tutti accompagnati dal fumettista Mauro Moretti e dai suo disegni.

Ottobre De Andrè è anche solidarietà. Infatti le offerte ricevute saranno interamente destinate alla Comunità di San Benedetto al porto, fondata da don Andrea Gallo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*