“Invito a Palazzo”: a Savona Carige svela l’alfabeto di Emilio Scanavino

Savona / Genova. Il 6 ottobre Carige parteciperà alla XVII edizione di “Invito a Palazzo”, la manifestazione organizzata a livello nazionale dall’Associazione Bancaria Italiana allo scopo di rendere fruibile al pubblico il prezioso patrimonio artistico delle banche italiane. Anche quest’anno il Gruppo aprirà le porte di numerose sedi storiche dislocate in tutta Italia: a Genova sarà visitabile la Sede Centrale; a Savona, la Sede dell’Area Ponente di Corso Italia, 10; a Palermo, il Palazzo del Monte di Pietà, Sede dell’Area Sicilia.

In particolare, nella Sede dell’Area Savona-Imperia, in Corso Italia 10, Carige offrirà al pubblico l’opportunità di visitare la mostra “Emilio Scanavino e il suo ‘Alfabeto’” in cui verranno esposte diverse opere del pittore che operò a lungo nel territorio savonese col suo atelier di Calice Ligure che divenne punto di riferimento per numerosi artisti negli anni Sessanta.

La curatrice della mostra, Silvia Bottaro, critica d’arte e presidente dall’Associazione Culturale Aiolfi, ha selezionato, tra le numerose opere di Emilio Scanavino appartenenti alla collezione della Banca, quelle che meglio rappresentano l’intensità del messaggio del pittore. L’esposizione presenta al grande pubblico e ai tanti savonesi appassionati cultori di Scanavino alcune tele pressoché inedite rappresentative di un linguaggio, un “Alfabeto”, artistico universale che esprime con intensità l’inquietudine e la tensione dell’uomo contemporaneo.

“Al di fuori di ogni moda imperante e con grande coerenza Scanavino porta avanti tutta la vita una ricerca vitalistica di matrice esistenziale composta di cifre, alfabeti, grovigli, segni, geometrie – commenta Silvia Bottaro – Attraverso un attento esame dei suoi segni-simboli si coglie l’unità dell’uomo artista: il segno è il messaggio del suo lavoro che ci rimanda alla sfera dell’inconscio o dell’irrazionale. Le sue opere sono eventi psichici nelle quali si leggono le angosce dell’uomo di oggi con i suoi problemi ed i suoi disegni di fronte ai grandi misteri della vita”.

La Sede savonese di Banca Carige custodisce numerosi capolavori dell’arte pittorica e ceramica, non solo locale. La collezione annovera opere di Aldo Mondino, Lucio Fontana, Enrico Baj, Emilio Scanavino, Renata Cuneo, Emanuele Rambaldi, Mario Berrino, Michele Cascella e molti altri. Nel programma delle proprie manifestazioni culturali Banca Carige intende promuovere la conoscenza di questo patrimonio, rendendolo fruibile, periodicamente, al pubblico con esposizioni e mostre.

Visite gratuite dalle ore 10,00 alle ore 19,00 con orario continuato (ultimo ingresso alle ore 18,30).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*