“Sea Stone Riviera”, l’innovativa rete di imprenditori Outdoor Oriented

Un’offerta turistica integrata del settore outdoor grazie alla sinergia messa in campo da un gruppo di oltre 40 imprenditori ed operatori turistici del comprensorio di Pietra Ligure, Borgio Verezzi e della Val Maremola, che si sono uniti in un sodalizio volto ad offrire una vacanza all’insegna della natura, dello sport e della qualità dei servizi.

Ecco “Sea Stone Riviera” la rete di strutture e servizi “pronta a far vivere ai propri ospiti tutte le emozioni dell’outdoor a 360 gradi”. Nata nel settembre del 2017 dall’iniziativa di un gruppo di imprenditori locali con la passione per gli sport “outdoor” e un grande amore per il territorio, Sea Stone ha rapidamente acquisito consensi tra gli operatori turistici e sportivi del territorio a diversi livelli sino a poter contare oggi, giorno della sua presentazione ufficiale su un gruppo operativo di quasi 50 soggetti.

Alla guida della Rete, in qualità di Presidente, Mario Parodi, albergatore, rappresentante di Federalberghi per il territorio pietrese ma “soprattutto grande amante degli sport outdoor che ha accolto la sfida di contribuire alla fase di lancio del progetto con impegno ed energia. Al suo fianco gli 8 soci fondatori: oltre ad una figura storica per gli albergatori pietresi come quella di Alberto Orso, un gruppo di giovani imprenditori ed imprenditrici rappresentanti dei diversi settori economici e turistici Angelo Ingrao, Presidente dei Ristoratori Pietresi e della Val Maremola, Claudio Dellepiane, Rosa Argento, Domiziana Campani, Valentina Ferrando, Giuseppe Altamura, Andrea Bergallo, con l’intento di aprire a breve il direttivo a rappresentanti di ogni settore dell’offerta turistica outdoor”.

I servizi offerti dalla Rete si rivolgono ai turisti, italiani e stranieri, appassionati di sport outdoor con ciò intendendo chi li pratica sia con spirito ricreativo che competitivo e puntano a valorizzare binomio mare-entroterra che rende così attrattivo il territorio.

Secondo uno studio dell’Osservatorio Italiano del Turismo Outdoor di gennaio 2018 che ha tracciato il profilo del turista outdoor, si tratta di una clientela che si sposta da casa per praticare lo sport all’aperto in sicurezza, ottimizzando il tempo a disposizione e cercando luoghi dove vi sia la certezza di trovare servizi e strutture idonee alle proprie esigenze sportive. A queste esigenze si pone come obiettivo di rispondere la Rete, lavorando per migliorare costantemente i servizi offerti a tutti i livelli.

Ecco quindi che grazie alla Rete gli ospiti potranno trovare strutture ricettive in grado di ospitarli in modo accogliente e funzionale, ristoranti dove poter gustare menù che siano rispettosi del territorio ma rispondano anche a specifiche esigenze nutrizionali, associazioni sportive e guide esperte pronte per far vivere tutte le emozioni dell’outdoor e servizi di trasporto e bike shuttle per vivere la vacanza in sicurezza e relax, dando spazio al divertimento.

Il tutto su un territorio ampio che, partendo da Pietra Ligure, Borgio Verezzi e la Val Maremola, si apre naturalmente a realtà importanti e vicine come quella del Finalese ma anche all’entroterra con il grande potenziale di Bardineto, Calizzano e il Melogno o il suggestivo tratto di costa che da Noli a Pietra Ligure offre un mare bandiera blu e una beach rock da scoprire. Grazie a quest’offerta integrata i turisti potranno praticare ogni genere di sport all’aria aperta: mountain bike, trekking, arrampicata, kayak, diving e snorkelling, windsurf, sup, ma anche nordic walking e horse riding.

Da poche settimane inoltre per ampliare ancora la gamma di servizi e accoglienza offerti alla clientela outdoor, sono entrati a far parte della Rete i commercianti e altri locali del territorio, per una vacanza dall’alba fino a sera, e le spiagge e gli stabilimenti balneari per completare l’offerta mare-entroterra.

“Sea Stone Riviera” rappresenta un primo esempio concreto e operativo di turismo integrato legato al settore outdoor, con la creazione di una rete di impresa tra operatori turistici del territorio: “Dopo mesi di incontri e lavoro siamo riusciti a concretizzare un’idea comune, ovvero quella di una offerta turistica completa dell’outdoor: oggi, finalmente, siamo arrivati alla nascita ufficiale di questa nuova realtà con l’obiettivo di implementare e ampliare i servizi rivolti alla clientela Outdoor per far vivere una vacanza a 360 gradi nel nostro splendido e unico territorio” afferma il presidente di “Sea Stone Riviera” Mario Parodi. “Abbiamo creato un gruppo unito e compatto che lavora in stretta sinergia con l’amministrazione comunale nell’ottica comune di investire nel settore del turismo outdoor. Puntiamo ad essere presenti e protagonisti in tutti i circuiti turistici dedicati all’outdoor, promuovendo e valorizzando eventi, manifestazioni e altre iniziative” sottolinea Mario Parodi.

E quanto ai rapporti con gli altri soggetti, associazioni, enti e operatori legati al turismo ecco la linea di Sea Stone Riviera espressa dal direttore della Rete, Alberto Orso: “Massima collaborazione con tutti in un’ottica di comprensorio allargato che abbracci un territorio e le realtà che vi gravitano ampio. Teniamo a sottolineare che entrare a far parte della nostra Rete non vuole dire in alcun modo non fare più parte di consolidate realtà già presenti sul territorio ma decidere di investire risorse ed energie in un progetto comune portandovi il proprio contributo. Con lo spirito di creare un movimento virtuoso e di aprire a tante future collaborazioni ci rivolgiamo a chiunque ritenga di potere e volere portare altro valore aggiunto al nostro ambizioso progetto” conclude Mario Parodi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*