Turismo, UeCoop: boom di piste ciclabili in città

Boom delle piste ciclabili nei capoluoghi di provincia cresciute del 21,3% in cinque anni creando una rete ecologica utile ai pendolari urbani che vanno al lavoro sulle due ruote ma anche a quei turisti che scelgono la bicicletta per scoprire monumenti e bellezze architettoniche. E’ quanto emerge da un’elaborazione dell’Unione europea delle cooperative Uecoop su dati Istat in relazione allo stanziamento di oltre 361 milioni di euro da parte del Ministero delle infrastrutture e trasporti per il Sistema nazionale delle ciclovie turistiche con centinaia di percorsi dentro e fuori le città.

«La bicicletta – spiega Uecoop – si trova al centro di un sistema economico che vede oltre 2.300 realtà di riparazione e noleggio comprese numerose cooperative sociali e di lavoro. Un successo – conclude Uecoop su dati Artibici – confermato anche dalla crescita del 48,4% negli ultimi cinque anni delle attività di noleggio. Per girare nei parchi cittadini o per scoprire l’ambiente e la natura – sottolinea Uecoop – la bicicletta resta uno dei mezzi preferiti dai turisti con una rete di percorsi fra strade, sentieri e piste che, globalmente in Italia, supera i 93.500 chilometri secondo il sito specializzato pisteciclabili,com che raccoglie le segnalazioni degli appassionati del settore».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*