Geronimo Stilton visita i bambini ricoverati all’Ospedale Gaslini

Grande entusiasmo questa mattina all’Istituto Giannina Gaslini di Genova per la visita di Geronimo Stilton,  il topo giornalista  più amato dai bambini di tutto il mondo, grandi fan  delle sue divertentissime  avventure raccontate dai libri e dai cartoni animati.

La visita del direttore dell’Eco del Roditore è iniziata all’Ospedale di Giorno del Gaslini (padiglione 20), dove si è intrattenuto con i bambini in attesa di prestazioni mediche, per proseguire nel pomeriggio con la visita ai bimbi ricoverati nei reparti di Malattie Neuromuscolari e di Pneumologia. Al suo arrivo in ospedale Geronimo Stilton, accompagnato dall’autrice Elisabetta Dami, è stato accolto dal Presidente del Gaslini Pietro Pongiglione, che ha ringraziato entrambi per la visita ai bambini ricoverati e per la straordinaria partecipazione alla Partita del Cuore.

Oggi al Gaslini è venuto in veste di inviato speciale della solidarietà per conoscere da vicino l’ospedale pediatrico e scoprire come saranno utilizzati i fondi raccolti grazie alla Partita del Cuore. Geronimo Stilton ha annunciato per gli amici della Partita del Cuore una sorpresa “stratopica” sabato 26 maggio a Genova.

La Partita del Cuore tra la Nazionale Cantanti e i Campioni del Sorriso è in programma a Genova il prossimo 30 maggio allo Stadio Luigi Ferraris, a favore dell’Istituto Giannina Gaslini e di AIRC, per sostenere la ricerca contro i tumori pediatrici.

I biglietti per accedere alla partita si possono acquistare nelle ricevitorie della rete Listicket, sul sito internet www.listicket.com e tramite call center al numero 892101. Il prezzo del biglietto varia da 10 a 20 euro in base ai settori e non sono previsti ulteriori costi di prevendita.

Dal 10 Maggio al 3 Giugno è possibile donare 2 euro al numero 45527 dal tuo cellulare personale Wind, Tre, Tim, Vodafone, PostaMobile, Coop Voce e Tiscali.
È possibile donare 5 euro da telefono fisso TWT, Convergenze, Poste Mobili e dona 5 o 10 euro da telefono fisso Tim, Wind, Tre, Fastweb, Vodafone e Tiscali.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*