Messaggi di cordoglio per la scomparsa di Rosy Guarnieri

♦Il Sindaco di Albenga Giorgio Cangiano e tutta l’amministrazione comunale esprimendo le più sentite condoglianze – a nome di tutta la città di Albenga – si uniscono al dolore della famiglia di Rosy Guarnieri profondamente colpita dal lutto della sua scomparsa.

Presidente Toti e Giunta Regione Liguria: «Profondo cordoglio da parte del presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e di tutta la Giunta per la scomparsa di Rosy Guarnieri, ex sindaco di Albenga, eletta alla Camera dei Deputati il 4 marzo scorso.
“La scomparsa di Rosy Guarnieri – afferma il governatore Toti – colpisce tutta la politica ligure, che perde una donna forte, esempio di coraggio e determinazione. Di fronte a questo grave lutto, esprimo sincere condoglianze e vicinanza alla famiglia, a nome mio e dell’intera Giunta regionale ligure”».

♦“Con Rosy Guarnieri – dichiarano Raffaella Paita, capogruppo Pd in Regione Liguria, e Luigi De Vincenzi, consigliere Pd in Regione Liguria – scompare una donna tenace, una grande combattente, un’avversaria politica ma mai una nemica. Da lei mi separavano le idee, ma nel rispetto di un confronto civile. Nel corso degli anni ha svolto ruoli di sempre maggiore importanza, come sindaco di Albenga, assessore provinciale e alle ultime elezioni parlamentare alla Camera dei Deputati. Porgo le mie condoglianze alla famiglia, agli amici e ai colleghi che hanno fatto parte della sua vita”.

♦Scomparsa di Rosy Guarnieri: le parole di cordoglio del suo “storico” avversario Franco Vazio (Pd)

Pier Paolo Pizzimbone (Commissario Fratelli d’Italia): «Il Coordinamento Provinciale di Fratelli d’Italia di Savona si unisce al cordoglio per la tragica scomparsa di Rosy Guarnieri. Donna straordinaria e appassionata, indubbia protagonista della scena politica regionale, con le sue battaglie e la sua sensibilità ha dato un valore aggiunto al senso della parola “politica”; con la sua scomparsa si perde un pezzo importante della nostra storia amministrativa. Ci uniamo in un caloroso abbraccio alla famiglia.»

Roberto Cassinelli (Forza Italia, Senatore della Repubblica): «La notizia della scomparsa di Rosy Guarneri ci lascia sgomenti. Una perdita per la politica ligure, un punto di riferimento per il territorio. Instancabile, sempre presente e in prima fila a ogni iniziativa, era una persona determinata e convinta. Ci stringiamo intorno alla famiglia Guarneri, esprimendo tutta la nostra vicinanza in questo momento di indicibile dolore.»

Abdelaziz Sofi (Presidente della Comunità mussulmana di Albenga): «La notizia della scomparsa della sindaca Rosi Guarneri ci colpisce dolorosamente. Ricordiamo con gratitudine il clima di collaborazione che abbiamo potuto stabilire con lei e la sua amministrazione nella fase dell’acquisizione e realizzazione della nuova sede fondazione dei musulmani di Albenga alla cui inaugurazione la sindaca partecipò ufficialmente.
A nome di tutta la Comunità di Albenga, e mio personale, porgo le nostre sentite condoglianze alla sua famiglia e a tutti coloro che la rimpiangono.»

♦Pier Franco Quaglieni (Centro “Pannunzio”): «Con la morte crudele di Rosy Guarnieri viene a mancare una protagonista assoluta della politica ligure. Donne con il suo impegno,la sua determinazione, il suo coraggio, la sua onestà sono rarissime. La sua scomparsa crea un vuoto incolmabile. Con lei ho avuto un lungo rapporto di collaborazione quand’era Sindaco e di solida amicizia prima e dopo.
Lei ricambiò sempre questa simpatia umana, scrivendo di uno “splendido rapporto e di una proficua collaborazione tra noi”.
Era una donna di “difficili costumi”, avrebbe detto Leo Longanesi, ferma nelle sue convinzioni, granitica nelle sue battaglie, con una profonda tensione morale. Un esempio di cosa debba essere l’impegno civile e la politica alta, nobile,appassionata. Ma era anche pronta a parlare e a discutere con tutti ed anche a riconoscere i suoi errori. Cosa rarissima che rivela la sua grandezza umana. Il Centro “Pannunzio”abbruna il labaro per la Sua scomparsa».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*