Giornata della Fierezza massonica, il primo marzo porte aperte ai ‘profani’

Il Grande Oriente d’Italia celebra la Giornata della Fierezza massonica. Il primo marzo le porte delle Case massoniche di tutta l’Italia si aprono a curiosi e scettici. In Liguria le iniziative principali saranno a Genova e Sanremo. Nel capoluogo ligure, in via La Spezia, l’apertura è prevista dalle 16:30 alle 22:30 mentre nella città dei fiori si potrà visitare la Casa massonica tra le 10 e le 19.

Una iniziativa lanciata dal Gran Maestro, Stefano Bisi, per creare momenti di incontro e dialogo con la società “per rispondere ai tanti pregiudizi e attacchi nei nostri confronti e per farci conoscere”. Ma perché proprio questa data? “Il primo marzo di un anno fa ci fu il triste episodio della visita dei finanzieri dello Scico nella sede del Vascello, disposta dalla Commissione Antimafia. La perquisizione durò 15 ore. Un atto arbitrario e illegale contro il quale il Grande Oriente ha promosso una azione legale su cui si dovrà pronunciare la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo”, ha sottolineato Bisi.

Iniziative sono state annunciate in tutta Italia tra concerti, reading e dibattiti. A Genova e Sanremo sono previste visite guidate accanto all’iniziativa ‘Quattro chiacchiere con un Massone’. Per Carlo Alberto Melani, presidente del Collegio Goi Liguria, “il Grande Oriente vuol far conoscere a chi massone non è la propria storia gloriosa e onorevole, di cui andare fieri, con i liberi muratori al fianco dell’umanità e dell’uomo con lo stile di chi coltiva un ideale etico e lo mette in pratica. Chi fa parte della Massoneria si batte ogni giorno in difesa dei valori fondamentali, e non negoziabili, che sono quelli di Uguaglianza, Libertà, Fratellanza”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*