Ogni vita è grande. Storie di canzoni con Gian Piero Alloisio

Giovedì 1° febbraio, ore 21, Pietra Ligure, Teatro Moretti: Gian Piero Alloisio, dopo il grande successo di Varazze, torna nel savonese con il nuovo spettacolo “Ogni vita è grande. Storie di canzoni”.

Dopo quarant’anni di intensa attività a fianco di artisti di grandissimo spessore, Alloisio è diventato, del tutto involontariamente, un testimone del nostro tempo. In questo recital, che porta il titolo di una sua sorprendente canzone (prima scelta da Benedetto XVI come sigla di un evento di Rai1 in Mondovisione e poi registrata dall’eterno Gianni Morandi), racconta la genesi di alcune tra le sue canzoni più conosciute e, con esse, la storia di alcuni momenti importanti del nostro passato recente.

Da “Venezia”, portata al successo da Francesco Guccini, a “La strana famiglia”, scritta con Giorgio Gaber e interpretata da grandissimi artisti come Jannacci e J-Ax. Da “King” inserita nel doppio cd “Faber amico fragile” grazie a Don Gallo a “Marilyn” classico della mitica Assemblea Musicale Teatrale. Da “Dovevo fare del cinema”, sigla del Festival del Cinema di Venezia a “L’Appeso”, scritta per lo spettacolo cult “Il mistero dei Tarocchi” del Teatro della Tosse di Tonino Conte ed Emanuele Luzzati. Da “Baxeicò”, l’inno sacro dei coltivatori di basilico portato al successo dai Cavalli Marci di Claudio Rufus Nocera, Paolo Kessisoglu e Luca Bizzarri a “Soweto” una piccola poesia, omaggio al grande Nelson Mandela, scritta per l’album “Dolce Italia” di Eugenio Finardi. Oltre alle canzoni anche tanti ricordi legati al teatro, ai testi scritti per Arturo Brachetti, Paolo Graziosi, Geppy Gleijeses, Giuseppe Cederna e alle sceneggiature di film con Gigi Proietti, Carlo Dapporto, Claudia Koll, Franco Battiato e Ombretta Colli, per cui inventò il fortunato personaggio de “La donna tutta sbagliata”.

Tra le canzoni scritte con Giorgio Gaber per queste commedie troviamo “La vita”. Infine, “Mi no veuggio ese mi”, scritta per l’album “XenaTango” di Luis Bacalov, Walter Rios e Roberta Alloisio, la sorella minore dell’Artista recentemente scomparsa. E ancora altre canzoni a sorpresa.

Alloisio, che a Pietra Ligure sarà accompagnato alla chitarra da Gianni Martini, eseguirà inoltre la nuovissima “Eia Eia Trallallà”: una canzone d’intervento che racconta la giornata di un tipo alle prese con tutti i recenti episodi legati al ritorno dell’ideologia nazi-fascista. Un blues comico che, in fondo, si pone una domanda seria: è giusto dare la libertà di opinione a chi vuole togliere la libertà di opinione?

La canzone Eia Eia Trallallà è scaricabile su iTunes
e sulle altre piattaforme digitali.

La Libreria Ubik di Savona porterà copie dell’apprezzatissimo libro di Gian Piero Alloisio “Il mio amico Giorgio Gaber. Tributo affettuoso a un uomo non superficiale” (UTET): Alloisio si fermerà in teatro per il firmacopie.

Lo spettacolo fa parte della Rassegna curata da ISo THeatre con la Direzione Artistica di Luca Malvicini.

Photo credit: © Emilio Scappini

Biglietti: platea € 15,00/12,00; galleria € 12,00/10,00. Nelle date degli spettacoli la biglietteria apre un’ora prima dell’inizio dello spettacolo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*