Differenziata, Comuni Ricicloni: tra i vincitori assoluti cinque Comuni del savonese

Sono 63 (contro i 32 del 2015 e i 16 del 2014) i Comuni che hanno raggiunto e superato la percentuale del 65% di raccolta differenziata dei rifiuti urbani. Sono i dati della campagna Comuni Ricicloni presentati alla prima edizione di Ecoforum Rifiuti, che si è svolto nella Sala della Trasparenza della Regione Liguria oggi, 15 gennaio 2018, e in presenza di ospiti istituzionali e del mondo delle imprese.

“La lumaca finalmente si è svegliata”, sottolinea Santo Grammatico, presidente di Legambiente Liguria. “La nostra regione alla fine ha cominciato a muoversi e non per caso, visto che sin dalle nostre osservazioni presentate, ad esempio, nel 2014 in sede di elaborazione del Piano Regionale della Gestione dei Rifiuti o per la Valutazione Ambientale Strategica in atto sui Piani d’Ambito delle varie Provincie abbiamo chiesto insistentemente di adeguare gli obiettivi di raccolta e riduzione dei rifiuti, allora troppo bassi”. “Ma oggi la sfida” conclude Grammatico, “è quella dell’economia circolare e cioè: pianificazione, evoluzione e successo delle filiere capaci di portare a nuova vita i nostri materiali di scarto. L’Ecoforum, la cui prima edizione presentiamo oggi, è l’alleanza necessaria tra Istituzioni, società civile e imprese che può portare a quel risultato”.

Diversi gli interventi del mondo imprenditoriale all’Ecoforum rifiuti, tra cui Luca Piatto (CONAI), Emanuele Farnatale (Liguroil), Davide Callegaro (Riciclia) e Alberto Confalonieri (Consorzio Italiano Compostatori). Affiancati dai funzionari della Regione Liguria e con le conclusioni dell’Assessore regionale all’ambiente Giacomo Giampedrone.

Ma numerose sono state anche le presenze delle Amministrazioni comunali premiate dalla campagna Comuni Ricicloni, in uno scenario di netto miglioramento: i dati del censimento rifiuti per l’anno 2016 hanno evidenziato, sul territorio ligure, una percentuale complessiva della raccolta differenziata del 43,19%, che, pur distante dall’obiettivo del 65%, previsto dalla normativa nazionale, rappresenta una buona crescita rispetto al 38,63% del 2015 ed al 35,90% del 2014. I dati per il 2017 stanno peraltro rilevando una accelerazione di questa tendenza positiva.

Tra i vincitori assoluti 2017 cinque Comuni del savonese superano l’80% di differenziata (Giusvalla, Giustenice, Cosseria, Cairo Montenotte e Garlenda). Per i Comuni con più di 15mila abitanti, Sestri Levante si attesta al 1° posto (14° nella classifica generale) con oltre il 75%, seguito da Chiavari con oltre il 63%. In coda Genova e Ventimiglia, con rispettivamente quasi il 33% e il 27%.

“Gli aumenti più sensibili, dal 30 al 50% in un solo anno” conclude Grammatico, “sono avvenuti in quei Comuni dove la cittadinanza è stata avvicinata con metodi più efficaci come il porta a porta, la creazione di isole ecologiche mobili e fisse o favorendo sistemi di riuso e scambio. Basi importanti per rilanciare un’alleanza tra istituzioni e cittadini, per sostenere la crescita di un’economia dove i rifiuti, da prodotti di scarto, possano essere trasformati in materia prima seconda, con risparmio per le casse pubbliche, meno inquinamento e più pulizia nelle nostre città”. L’Ecoforum è stato organizzato da Legambiente Liguria con la collaborazione della Regione Liguria, e il sostegno di CONAI, Consorzio Italiano Compostatori, Liguroil e Riciclia).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*