Arte e memoria: Savona, V Memorial Sandro Pertini

Savona, V Memorial Sandro Pertini. Alcuni anni fa, esattamente nel 2013, il Movimento Arte del XXI Secolo di Savona decise di rendere annualmente omaggio ad un savonese illustre, Sandro Pertini, che concluse la sua lunga carriera politica dal ventennio fascista alla Resistenza sino alla presidenza della Repubblica, un ruolo interpretato in maniera tale da renderlo molto apprezzato ed amato dagli italiani.

L’iniziativa, ricorda Aldo Maria Pero – fondatore e animatore del Movimento Arte del XXI – è nata “Nel desiderio di richiamare alla memoria questo personaggio, uno dei protagonisti della Resistenza e l’interprete di un singolare mandato presidenziale che concluse la sua lunga carriera pubblica. Accantonato, ma non dimenticato, il tragico periodo della dittatura fascista e della guerra che ne determinò la fine lasciando il Paese in una situazione drammatica, ci piace infatti ricordare il Pertini presidente, il Pertini amabile, paterno e sorridente ma anche severo censore dei guasti della politica. L’uomo capace di scherzare il giorno in cui, mentre si accingeva a pronunciare un discorso in piazza, ad un agente del servizio d’ordine che cercava di allontanare due ragazze che tentavano di salire sul palco per abbracciarlo, gridò: «E no, fatele passare! Le belle donne fanno bene al Partito!». Questo era l’uomo cui si contrapponeva però quello che, pipa in mano come un’arma, ricordava ai politici che essi non erano dei privilegiati, ma i servitori del popolo verso il quale avevano obblighi morali rigidissimi. La stima dei molti, Pertini se la guadagnò esercitando il suo ruolo costituzionale come tutore dei cittadini e con un comportamento di sobria essenzialità”.

“Fu, questo rude savonese, un amante dell’arte, ma ai numerosi artisti cui era legato da familiarità e da stima e che nel corso degli anni gli regalarono tante opere da consentire la creazione di un museo quando decise di regalare alla sua città quasi tutti i lavori ricevuti in dono, non chiese mai un suo ritratto. Per queste ragioni il Movimento chiede agli artisti invitati opere di qualsiasi ispirazione e non necessariamente ispirati alla memoria di Sandro Pertini”.

Quest’anno la mostra, che sarà inaugurata mercoledì 17 gennaio alle 17.30 presso la Sala Nervi del Palazzo della Provincia (via Sormano, 12), vedrà esposte opere di Iago Barbieri, Milvia Bortoluzzi, Paola Bradamante, Maurizio Carnevali, Ornella Gario, Ivano Gonzo, Laura Lepore, Cristina Lisanti, Donato Lotito, Simonetta Mariani, Franco Paletta, Vittorio Patrone, Anna Scopece, Mario Testa, Aurelia Trapani, Aurora Vena, Lucia Ida Viganò. Gli artisti provengono da tutta Italia, da Catania a Biolzano.

La presentazione mercoledì sarà affidata al Prof. Aldo Maria Pero, le riprese video a Licinia Visconti; la logistica sarà curata dalla Mail Boxes 707 di Torino.

La mostra sarà visitabile da martedì a domenica – Ore 15.30 – 19.00 e si concluderà il 28 gennaio 2018

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*