Albenga, Bilancio Partecipativo: vince il progetto per la scuola di Via degli Orti

Albenga. Ieri sera nel Chiostro Ester Siccardi, alla presenza del Sindaco Giorgio Cangiano, dell’assessore al bilancio Paola Allaria che ha curato il progetto del 1° bilancio partecipativo che ha messo a disposizione 30.000 euro del bilancio comunale, somma da spendere per la realizzazione del progetto proposto e votato dai cittadini, di Roberto Melone presidente del Forum proponente dell’iniziativa, della commissione giudicante, del vice sindaco Riccardo Tomatis, dell’assessore alle politiche sociali Simona Vespo e della consigliera Emanuela Picasso, e Ginetta Perrone per la minoranza, insieme ad associazioni e cittadini è stato reso noto il nome del Progetto che ottenendo il maggior numero di voti vedrà realizzato il progetto proposto nelle fasi del Bilancio partecipativo.

Particolarmente soddisfatto il Sindaco Cangiano che rivolgendosi a Roberto Melone del Forum ha raccontato: “quando siete venuti a proporre questa iniziativa da un lato ho provato timore, non conoscendo lo strumento, dopotutto io ero nuovo alla politica e ne ho compreso la complessità solo confrontandomi con la realtà di cosa sia amministrare un comune e di quali e quante fasi e tempi occorrano per passare dalla proposta alla realizzazione di ogni intervento. Ho ascoltato e mi sono reso conto dell’importanza di questa proposta di bilancio partecipativo che siamo riusciti a portarla avanti con decisione di tutta la maggioranza e l’impegno dell’assessore al bilancio Paola Allaria. Partecipare non solo avvicina i cittadini alle istituzioni e viceversa, ma in un periodo dove sui social tanti sono specializzati nella critica, senza davvero conoscere come funziona, che si sia messo in atto uno strumento come la scelta di realizzazione di un intervento tramite il bilancio partecipativo consente di passare dal mugugno alla proposta. Passi infatti, dalla lamentela a proporre e diventi partecipe, così ti rendi conto delle difficoltà , lo ammetto, io stesso pensavo che tutto fosse più semplice. Se tutti conoscessero i problemi, ne capirebbero le difficoltà e questa esperienza partecipativa è importante anche per questo, anche i numeri danno una conferma che se ci sono cose che hanno un significato e un senso i cittadini di Albenga partecipano”.

L’assessore Paola Allaria spiega: “siamo arrivati alla fase conclusiva dopo una serie di incontri con 180 schede raccolte, la Commissione le ha esaminate e presentate nell’ultimo incontro e dopo un mese di votazioni abbiamo il nome del progetto che ha ottenuto maggior consenso dai cittadini. I più votato è risultato la Sostituzione portone ingresso e porte della Scuola di Via degli Orti che ha ottenuto 3.471 voti. Ammetto che è stata una sorpresa positiva l’interesse che ha suscitato il primo Bilancio partecipativo che ha visto ben 7.489 votanti. Un ringraziamento va alla Commissione che ha lavorato con impegno, al Dottor Massimo Salvatico e a gli uffici ragioneria e informatica che hanno supportato ogni fase di questa iniziativa. Ora si passerà all’ ultimo step che prevede lo studio tecnico che porterà alla realizzazione dell’intervento scelto dai cittadini. Ringrazio il Sindaco che ci ha creduto e che ha saputo coinvolgerci tutti in questa bella esperienza”.

Roberto Meloni afferma: “con uno strumento partecipativo non è l’uomo solo al comando a decidere per tutti, ma le persone e solo la partecipazione dei cittadini mette in moto il cambiamento ed impedisce che accada. L’amministrazione Cangiano ha fatto una scelta importante, ha dato un segnale ed un esempio ad altri enti ed è il primo comune della regione a voler andare nella direzione della partecipazione. Siamo contenti che la proposta sia diventata realtà”.

BILANCIO PARTECIPATIVO – 2° fase: DECIDO ANCH’IO
– n. voti on line: 6.420;
– n. schede scrutinati 789;
– n. voti validi: 7.489;
hanno ottenuto voti:
sostituzione portone d’ingresso e porte
Scuola Via degli Orti: 3.471
rifacimento facciata con murales
Scuola di Campolau: 3.022
realizzazione di orti cittadini: 506
acquisto di tricicli per assistenza
a persona con disabilità: 246
ripristino del percorso
“ci vado ad occhi chiusi”: 150
acquisto di 4 gozzi per palio velico 94