Andora è Comune Europeo dello Sport 2018

Andora- Andora è Comune Europeo dello Sport 2018. La notizia è ufficiale. Lo ha annunciato, ieri sera, il Sindaco Mauro Demichelis nel corso di una riunione che si è svolta a Palazzo Comunale con le Associazioni Sportive del paese, alla presenza dell’Assessore allo Sport Paolo Rossi, di quello delle Associazioni Patrizia Lanfredi e della Cultura Maria Teresa Nasi, del consigliere Ilario Simonetta e di Milena Gianelli e Werther Secchi, fra i testimonial sportivi di Andora.

Un annuncio che è divenuto subito un’ occasione per realizzare una riunione operativa per coinvolgere le associazioni nella realizzazione degli eventi che caratterizzeranno il 2018 e per ringraziarle del contributo fondamentale dato per la conquista del titolo.

“Questo è solo un punto di partenza. Abbiamo lavorato tanto e non certo solo per appendere al muro un attestato o una targa sugli impianti sportivi – ha detto il Primo cittadino di Andora – Questo titolo deve essere un’occasione per lavorare meglio insieme, per fare in modo che il sano, operativo movimento sportivo andorese sia valorizzato e, nel 2018, diventi simbolo delle tante opportunità ludiche e agonistiche offerte dal territorio nonché volano di attrattiva turistica. Lo faremo anche grazie ad un calendario di eventi che costruiremo insieme, mettendo a disposizione più risorse.– ha continuato Demichelis – La commissione Aces Europe è stata conquistata dalla qualità dei nostri testimonial, campioni nazionali e internazionali che hanno mosso i primi passi ad Andora e i commissari hanno ritenuto che la collaborazione fra il Comune e le associazioni sportive di Andora, di cui hanno riconosciuto il grande impegno, sia rappresentativa dello spirito con cui Aces Europe promuove lo sport, ovvero come forma di coesione sociale ed educazione alla vita”.

Paolo Rossi, Vice sindaco e Assessore allo Sport, ha invitato le associazioni a presentare progetti per il 2018.

“Il titolo di Comune Europeo dello Sport 2018 è un riconoscimento al vostro costante impegno, all’amore verso la pratica sportiva con cui coinvolgete i più giovani e valorizzate talenti di ogni età – ha detto Rossi – Il riconoscimento deve servire da stimolo per le associazione affinché diano il meglio di loro, proprio come si fa da veri sportivi quando si vuole raggiungere un obiettivo importante. Siamo a vostra disposizione per ricevere proposte e idee”.

Soddisfazione è stata espressa anche Pietro Galleano, presidente dell’Associazione Albergatori di Andora.

“Il titolo di Comune Europeo dello Sport 2018 può essere un’occasione importante per far conoscere Andora come meta del turismo sportivo e può farci raggiungere l’obiettivo della piena destagionalizzazione, rendendoci attrattivi tutto l’anno grazie alle tante discipline che è possibile praticare ad Andora” – ha dichiarato Galleano.

I testimonial di Andora Comune Europeo dello Sport 2018, che con la loro carriera hanno contribuito alla conquista del titolo, sono Mirko Celestino, Ct della Nazionale MTB, Riccardo Gagliolo, giocatore del Carpi FC, Marco Sferrazza vice campione italiano Mtb Para-Duatlhon, Milena Gianelli, Campionessa italiana “Showdown” e Wether Secchi, campione italiano di aquilonismo acrobatico e il tennista Alessandro Luisi, vincitore di numerosi Open italiani.

Andora offre agli appassionati di sport due campi da calcio, una pista di pattinaggio, un palazzetto dello sport, un bocciodromo + tre campi da bocce, due tennis club, un velodromo, un sferisterio, una pista da mountain bike, un campo da beach volley, un maneggio, nonché 150 km di sentieri panoramici dove praticare trekking, mtb, equitazione, nordic walking. Inoltre, ad Andora ci sono le condizioni tecniche e climatiche adatte alla pratica in mare di wind surf, vela, surf, kite surf, canoa, snorkelling e diving.