“Real(action) & Rel(action)”: come recuperare un’area semiabbandonata di Albenga?

“Real(action) & Rel(action)”: nuove idee su come recuperare un’area semiabbandonata di Albenga.
Sabato nella Sala delle Conferenze di Palazzo Oddo, alla presenza del Consigliere Comunale Emanuela Guerra, in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale, del Presidente dell’Unitre Ingauna Alfredo Sgarlato, della Fondazione G.M. Oddi , è stata presentata nell’ambito della rassegna “Albenga in Libri” promossa dal prof. Mario Moscardini, la tesi “Real(action) & Rel(action) – Albenga tra realtà e percezione: un progetto partecipato per il riutilizzo di un’ex area industriale” di Elena Buffa e Francesca Giuliano.

Le due neo laureate hanno fornito un’esposizione ampia e dettagliata di un progetto molto interessante volto al recupero di un’area della Città attualmente in semiabbandono. La relazione, particolarmente apprezzata dal pubblico, ha coinvolto i numerosi presenti che hanno sollecitato le due ricercatrici con ripetute richieste di approfondimenti.

Spiega il Prof. Mario Moscardini coordinatore dell’evento: “la tesi di laurea è incentrata sul recupero dell’ex area Testa, Eges s.p.a e una parte dell’alveo del fiume Centa che potrebbe essere trasformata – se venisse recepita la proposta – in una zona residenziale, coworking info point e un parco per attività di diverse discipline sportive. Il dibattito – prosegue Moscardini – si è svolto su questa tematica e ha ottenuto consenso da parte del pubblico, tenendo però ben presente che si tratta di una tesi e non di un progetto vero proprio, seppur rispettoso delle norme vigenti in fatto di urbanistica , le cui scelte comunque spettano alle amministrazioni comunali. Realizzazione che in ogni caso potrebbe essere di interesse e coinvolgere per una possibile realizzazione sia a imprenditori privati che il settore pubblico”.