Coldiretti Liguria: incontro sulle nuove prospettive per l’agriturismo in Liguria

Si è svolto oggi presso la sede di Coldiretti Liguria (in via XX Settembre a Genova) l’incontro “La Distintività degli Agriturismi Di Campagna Amica”, un momento per fare il punto sulla attuale situazione degli agriturismi liguri e le nuove politiche di Coldiretti del settore alla presenza del Presidente Nazionale Terranostra Diego Scaramuzza e il Segretario Nazionale Terranostra Toni de Amicis.

Com’è emerso dall’incontro, la nuova linea Terranostra – Campagna Amica punta alla valorizzazione e alla tutela del vero agriturismo che rispecchia i concetti base di distintività, autenticità e tracciabilità, una realtà strettamente legata all’azienda agricola che ha nella terra il suo punto di forza.

“La società è attraversata da cambiamenti profondi – ha affermato il Presidente Nazionale Terranostra Diego Scaramuzza – che progressivamente hanno portato all’affermazione di nuovi stili di vita, nuove abitudini alimentari e nuovi valori. Di questi mutamenti l’offerta agrituristica deve tenere conto. Per rimanere un fenomeno di successo, l’agriturismo non può lasciarsi sedurre dalla tendenza diffusa ad appiattirsi su modelli “commerciali”, che finiscono per appannarne la diversità e le potenzialità proprie dell’accoglienza in campagna. L’agriturismo è un’altra cosa. Campagna Amica propone un’offerta agrituristica autentica, rigorosa, coerente, fortemente legata alla cultura tradizionale e a comportamenti etici e responsabili sia sul piano della produzione sia sul piano dell’erogazione dei servizi”.

L’intervento del Segretario Nazionale Toni De Amicis ha ribadito ulteriormente gli obiettivi delle nuove politiche del settore affermando che “Terranostra, licenziataria del marchio agriturismo di Campagna Amica e associazione giuridicamente riconosciuta a tutela dell’ambiente, ha prima di tutto un compito: dare forza e valore all’agriturismo DOC italiano, quello autentico, di qualità, sostenibile. Il suo ruolo è quello di riuscire a travasare l’importante patrimonio, fatto di distintività e trasparenza, racchiuso nella rete Campagna Amica, conosciuta da oltre 10 milioni di persone e partecipata da oltre 10.000 agricoltori, nell’offerta di un turismo di campagna di qualità e sinonimo di vacanza sostenibile”.

A conclusione dell’incontro il Presidente Terranostra Liguria, Marcello Grenna ha illustrato la situazione degli agriturismi liguri, distribuiti su un territorio ricco in termini paesaggistici, culturali ed enogastronomici, mettendo in risalto la necessità per tali aziende di diventare sempre più distintive e sempre più connesse al proprio territorio “è indispensabile che gli agriturismi liguri mantengano uno stretto legame con l’azienda agricola e riescano a fare rete per proporre al consumatore una vacanza esperienziale”.