Andora, anche le scuole medie hanno ricominciato le lezioni

Andora. Come promesso sono state le campane della chiesa a dare il benvenuto agli studenti dell’Istituto Secondario di Primo grado di Andora, ospitato nelle opere parrocchiali del Cuore Immacolato di Maria. Il parroco Don Stefano Caprile ha ideato un rintocco appositamente per l’inizio e fine delle lezioni che oggi sono state con ingresso scaglionato per permettere ai ragazzi di ambientarsi nei locali che saranno la loro scuola fino al termine dell’anno scolastico.

Il sindaco Mauro Demichelis ha seguito le operazioni d’arrivo delle classi che si sono svolte in maniera ordinata e in un’atmosfera allegra. Gli insegnanti hanno fatto fare ai ragazzi un giro dell’edificio per individuare le aree didattiche, le vie d’uscita, le zone dove fare l’intervallo e i bagni riservati alle singole classi.

Tutto si è svolto tranquillamente.

Il primo cittadino di Andora ha espresso la sua soddisfazione in un post su Facebook in cui ha dichiarato la sua soddisfazione per il grande lavoro svolto in pochi giorni e la sua gratitudine per coloro hanno permesso che il trasloco, organizzato dal Comune di concerto con la Direzione Didattica, fosse realizzato in pochi giorni.

“L’allegria dei ragazzi di #Andora che rientrano a scuola stempera la tensione di questi giorni di intenso lavoro, dopo una decisione difficile, ma l’unica che poteva essere presa – scrive Mauro Demichelis sul social – E’ bello vedere i nostri giovani al centro dell’affetto e del lavoro di un’ intera comunità. La macchina organizzativa del Comune ha funzionato perfettamente grazie alla piena collaborazione fra la Direzione Didattica, i Docenti, gli Operatori Scolastici e Comunali che, insieme all’Amministrazione, hanno traslocato un’intera scuola in poche ore – ha scritto ancora Demichelis – Sono grato alle famiglie che ci hanno fatto sentire la loro vicinanza e ai molti cittadini che hanno offerto gratuitamente la loro opera per migliorare le aule concesse dalla Parrocchia. Ringrazio sentitamente il Vescovo Borghetti e Don Stefano per la straordinaria disponibilità dimostrata. Ora si prosegue con la messa in sicurezza di Via Cavour. Grazie a tutti. Insieme abbiamo fatto la differenza”.