Andora, il sindaco Demichelis incontra gli insegnanti delle scuole di via Cavour

Andora. Si è svolto ieri pomeriggio nella sala riunioni del Palazzo Comunale un incontro fra il sindaco Mauro Demichelis e la sua maggioranza guidata dal delegato all’Istruzione Daniele Martino, la dirigente Maria Teresa Nasi e le insegnati dei plessi scolastici di Andora a cui il primo cittadino ha spiegato le motivazioni della chiusura per inagibilità della scuole Primaria e Secondaria di primo grado di via Cavour e i contenuti dell’ordinanza per il trasferimento degli studenti nelle nuove sedi.

Da questa mattina sono iniziate le procedure di recupero, all’interno della scuola oggetto di ordinanza, degli oggetti personali dei bambini e degli insegnanti e l’inscatolamento di ciò che dovrà essere utilizzato nelle nuove sedi o trasportato in depositi comunali fino alla fine dei lavori di ristrutturazione. Contemporaneamente sono iniziati i lavori di sgombero e igienizzazione delle aule della Parrocchia del Cuore Immacolato di Maria, coadiuvati da Don Stefano Caprile, propedeutici al successivo trasferimento degli arredi scolastici delle scuole medie, che riprenderanno le lezioni il 9 maggio. Eguale operazione sarà fatta nei plessi di Molino Nuovo e via Piana del Merula, per fare spazio alle classi delle Primarie, che riprenderanno le lezioni l’8 maggio.

“Ringrazio il corpo insegnanti e gli operatori scolastici per la grande sensibilità e disponibilità con cui stanno affrontando la situazione. La loro grande passione e professionalità consentirà di ridurre al minimo il disagio per le famiglie – ha detto il sindaco Mauro Demichelis – È stata una riunione in cui abbiamo vagliato le loro proposte, fornito chiarimenti, anche operativi, su cosa accadrà nei prossimi giorni. Hanno così avuto modo di organizzarsi, sotto la guida della dirigente Maria Teresa Nasi, per affrontare il trasloco e offrendo la loro disponibilità a lavorare anche il 3 maggio, giornata di FestaPatronale. Anche le insegnati e gli operatori scolastici dei plessi di Molino Nuovo e Via Piana del Merula hanno fornito il loro aiuto, al fine di agevolare al massimo le procedure di trasloco e riorganizzazione delle classi».