Albenga, Cosa significa oggi parlare di Famiglia?

Albenga. Cosa significa oggi parlare di Famiglia? Tutti parlano di famiglia ma spesso senza rendersi conto che la Famiglia nel corso del tempo è cambiata profondamente. I punti di riferimento di una volta non sono più validi per comprendere la complessità di questa istituzione fondante la nostra società. In realtà oggi il complesso scenario sociale in cui viviamo fa si che non siamo più in presenza di una sola tipologia di Famiglia. Occorrerebbe più realisticamente parlare di famiglie “al plurale”.

Per affrontare questi temi, ImmaginaFamiglie – con il patrocinio del Comune di Albenga Assessorato ai Servizi Sociali e Biblioteca Civica “Simonetta Comanedi”´ ha organizzato ad Albenga “we family!Cosa significa oggi parlare di Famiglia?”, un convegno ed alcuni eventiche si terranno venerdì 21 aprile.

«Quali e quante sono queste “nuove” tipologie di famiglia? Al di fuori di ogni sensazionalismo ed urgenza di definizione e catalogazione, ci proponiamo di raccontare la situazione ad oggi. In particolare l’indagine oggetto di questa iniziativa riguarda il nostro territorio».
«Abbiamo immaginato come gruppo di lavoro, di organizzare un incontro annuale coinvolgendo le realtà del teritorio (enti, associazioni, privati) per confrontarci sul tema “famiglie”. Tutti facciamo parte di una famiglia e le famiglie sono un gruppo in continua evoluzione. In questa società frenetica crediamo che si debba dare attenzione alle risorse positive della “famiglia come gruppo” creando spazi di dialogo non giudicanti che consentano di apprendere e crescere. La famiglia non passa mai di moda ed è fondante la società».

«ImmaginaFamiglie desidera raccogliere le proposte, sul nostro territorio, rivolte alle famiglie in un calendario annuale composto da Corsi, conferenze, incontri, seminari, laboratori, feste, eventi organizzati direttamente da ImmaginaFamiglie ma anche da altre realtà che operano sul territorio. Crediamo che lavorare in rete sia una risorsa di confronto e crescita pertanto ci auguriamo che a questo primo incontro partecipino associazioni, scuole e singoli cittadini».

La giornata del 21 aprile inizierà alle 10 presso la Biblioteca Civica “Simonetta Comanendi” con un convegno. Il convegno ha il compito di presentare il progetto ImmaginaFamiglie e «di ragionare, confrontandoci su cosa avrebbero bisogno ora le famiglie che vivono nel nostro territorio.

Durante la prima parte saranno presentati i risultati del questionario “We Family! Famiglia per il nostro territorio è?”, somministrato nel territorio albenganese. Alfredo Sgarlato e Paola Buonsanti avranno il compito di raccontarci cosa pensiamo sia per noi famiglia.
Seguirà poi l’intervento della Dott.ssa Lia Matropaolo, Psicologa-psicoterapeuta, fondatore e direttore della Scuola Genovese di Mediazione e Counselling Sistemico – Il Metalogo, co-fondatore e co-direttore del Centro Genovese di Terapia della Famiglia che proporrà un quadro di cosa significa oggi parlare di famiglie proponendo una lettura sistemica della famiglia.

La seconda parte del convegno vuole essere una proposta interattiva e concreta di lavoro con coloro che parteciperanno. «Abbiamo immaginato di proporre tre mappe di lavoro per confrontarci, per raccogliere bisogni ed idee da approfondire attraverso conferenze, formazione e iniziative che creeranno il prossimo programma di azioni di ImmaginaFamiglie».
Ai tavoli di lavoro saranno invitati i rappresentanti di enti, scuola, associazioni, genitori, giovani, cittadini.
Gli argomenti di riflessione proposti sono:
1) la famiglia e la scuola trovare nuovi modi di comunicazione.
2) i tempi della famiglia e il tempo del lavoro… quali bisogni, quali idee.
3) il rapporto tra i genitori e figli immaginiamo un dialogo che include il conflitto come importante occasione per la crescita.
Per lavorare su questi argomenti verranno proposte metodologie esperienziali (conduzione di Lara Giurdanella, mediatore artistico) e azioni di progettazione partecipata (conduzione Monica Maggi e Alfredo Sgarlato); la giornata si chiuderà con una sintesi della mattinata di lavoro.

Nel pomeriggio dalle ore 16.30 in città saranno proposte attività ludiche con due momenti per le famiglie.
In Piazza delle Erbe, Letture per Famiglie a cura del gruppo “#COSAVUOICHETILEGGA”: «Portate il vostro libro preferito lo leggeremo insieme».
A seguire presso il Bar Lavanda “Vieni A Giocare Con Noi quando un libro diventa un gioco, quando un gioco diventa…” una giovane mamma, Alessia Sciutto, presenterà i suoi lavori a tutti i genitori.

In chiusura alle ore 21.00 Via Roma,25 presso Maison Maggi
Collettivo Femminote presenta Secondi Figli: «non uno spettacolo ma una performance collettiva in cui gli interpreti, regista e spettatori si fondono insieme in un unico coro fatto di molteplici voci». Il Collettivo delle Femminote è: Alessandra Munerol, Monica Romanisio, Nicoletta Ghilino, Beppe Trabona e Marco Munero
Ingresso libero, prenotazione obbligatoria fini ad esaurimento posti disponibili telefonando al 347 5031329. Pensiamo che l’arte sia un ottimo veicolo per parlare di Famiglie, per incontrarsi e condividere emozioni universali.

*Foto di © Silvio Massolo

PROGRAMMA

CONVEGNO

Biblioteca Civica “Simonetta Comanedi”
Via Roma, 58 – Palazzo Oddo – 2° Piano – ore 10,00/12.30

SALUTI DEL SINDACO Giorgio Cangiano e dell’ ASSESSORE AI SERVIZI SOCIALI Simona Vespo

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO IMMAGINAFAMIGLIE©
progetto di promozione e ideazione di iniziative e attività rivolte alla famiglie svolte attraverso un lavoro di rete tra professionisti, enti e persone.
Presentazione dei rappresentanti delle associazioni della rete.

Introduce e coordina: Monica Maggi, counsellor ed esperto in comunicazione di ATUTTOTONDO

IL QUESTIONARIO “WE FAMILY!”
“Famiglia per il nostro territorio è?”
Restituzione pubblica dei dati del questionario somministrato sul territorio dell’albenganese.
intervengono:
Paola Buonsanti, psicologa, psicoterapeuta
Alfredo Sgarlato, psicologo

COSA SIGNIFICA OGGI PARLARE DI FAMIGLIE?
La famiglia come sistema.
Interviene:
Lia Mastropaolo, Psicologa-psicoterapeuta, fondatore e direttore della Scuola Genovese di Mediazione e Counselling Sistemico – IL METALOGO, co-fondatore e co-direttore del Centro Genovese di Terapia della Famiglia.

MAPPE DI LAVORO
Abbiamo immaginato di proporre tre mappe di lavoro per confrontarci, per raccogliere bisogni ed idee da approfondire attraverso conferenze, formazione e iniziative che creeranno il prossimo programma di azioni di IMMAGINAFAMIGLIE. Ai tavoli di lavoro saranno invitati i rappresentanti di enti, scuola, associazioni, genitori, giovani, cittadini.

1) LA FAMIGLIA E LA SCUOLA TROVARE NUOVI MODI DI COMUNICAZIONE.

2) I TEMPI DELLA FAMIGLIA E IL TEMPO DEL LAVORO… QUALI BISOGNI, QUALI IDEE.

3) IL RAPPORTO TRA I GENITORI E FIGLI IMMAGINIAMO UN DIALOGO CHE INCLUDE IL CONFLITTO COME IMPORTANTE OCCASIONE PER LA CRESCITA.

Per lavorare su questi argomenti verrammo proposte metodologie esperienziali (conduzione di Lara Giurdanella, mediatore artistico) e azioni di progettazione partecipata (conduzione Monica Maggi e Alfredo Sgarlato)

CHIUSURA RESTITUZIONE

Per informazioni ed iscrizioni al convegno e hai tavoli di lavoro
occorre inviare proprio nome e cognome all’email: immaginafamiglie@gmail.com

EVENTI IN CITTÀ

dalle ore 16.30

Piazza delle Erbe
LETTURE PER FAMIGLIE
a cura del gruppo “#COSAVUOICHETILEGGA”

Bar Lavanda
VIENI A GIOCARE CON NOI
quando un libro diventa un gioco, quando un gioco diventa….
Ingresso libero fino ad esaurimento posti disponibili.
a cura Le Valigette con Alessia Sciutto

ore 21.00
Via Roma,25 presso MAISON MAGGI
Collettivo Femminote presenta SECONDI FIGLI Non uno spettacolo ma una performance collettiva in cui gli interpreti, regista e spettatori si fondono insieme in un unico coro fatto di molteplici voci.
Il Collettivo delle Femminote è: Alessandra Munerol, Monica Romanisio, Nicoletta Ghilino, Beppe Trabona e Marco Munero
Ingresso libero, prenotazione obbligatoria fini ad esaurimento posti disponibili telefonando al 347 5031329