Il riconoscimento “Le Chiavi di Andora” a Maria Gandolfo

Andora. È Maria Gandolfo, l’andorese a cui il sindaco Mauro Demichelis consegnerà il riconoscimento “Le Chiavi di Andora”, riservato ai residenti che si siano distinti per il loro impegno a favore della collettività.
La cerimonia si svolgerà a Palazzo Tagliaferro, sabato 28 gennaio, alle ore 16.00, nell’ambito della manifestazione che premia gli studenti meritevoli di Andora.

Un incontro fra generazioni che vuole offrire agli studenti la possibilità di conoscere ed apprezzare una concittadina che si è distinta per l’amore verso la Borgata Castello, dove ha vissuto fin da giovane e di cui è divenuta una sorta di custode dei monumenti.

Maria Gandolfo, 90 anni, più conosciuta come la signora Alberti di Castello, è da sessant’anni l’unica ad avere la grande chiave della bellissima chiesa romanico-gotica dei SS Giacomo e Filippo che apre in occasione di eventi culturali, cerimonie religiose e che, grazie alla sua disponibilità, è visitabile dai turisti.

“Il riconoscimento che le consegniamo porta in effige proprio le chiavi che le sono state affidate dalla Curia: Maria non ha mai delegato nessuno ad aprire il monumento. Malgrado l’età, percorre ancora con energia la strada antica che, dalla sua casa vicina al Paraxo, porta alla chiesa, per aprirla ai visitatori – spiega il Sindaco Mauro Demichelis – Andora le è grata per questo e per il sostegno sempre dato a manifestazioni storiche come l’Estate Musicale Andorese. Maria Alberti è uno straordinario esempio per i ragazzi perché insegna come l’amore disinteressato sia la risorsa più importante per una comunità d anche si può fare molto per promuovere la conoscenza delle bellezze artistiche locali.”

A Palazzo Tagliaferro, più di trenta ragazzi riceveranno un riconoscimento di merito per i risultati ottenuti negli studi.
“La Giornata delle studentesse e degli studenti, alla sua terza edizione, si conferma un momento formativo importante per tutti gli andoresi. Attribuire in questa occasione alla signora Maria la più alta onorificenza della città – dice Daniele Martino, Consigliere delegato all’Istruzione del comune di Andora – rappresenta appieno la sensibilità che questa Amministrazione ha per i giovani e per i custodi delle nostre tradizioni”.