Albenga, una Sala Polifunzionale dedicata a due agenti Stefano Grasso e Silvano Ghigliazza

Albenga. Venerdì 20 gennaio ricorre la Festa di San Sebastiano, Patrono della Polizia Municipale. Prima della consueta Santa Messa che sarà celebrata presso la Chiesa dei S.S Fabiano e Sebastiano in frazione Campochiesa (ore 18) ci sarà un momento commovente, nella sede dell’ex sezione distaccata del Tribunale in via Bologna, alle ore 16.30 , quando nella cerimonia di inaugurazione della nuova “Sala Polifunzionale”, situata all’interno della sede del Comando Polizia Locale di Via Bologna, alla presenza dei famigliari sarà dedicata una targa commemorativa, al Vigile Urbano Stefano Grasso e all’Ispettore di Polizia Municipale Silvano Ghigliazza, operatori di Polizia Locale, deceduti quando ancora in attività lavorativa.

La grande sala polifunzionale (ex Aula del Giudice) potrà essere utilizzata sia per iniziative della pubblica amministrazione per convegni e manifestazioni ,sia per iniziative del Comando per corsi di aggiornamento e formazione, tavoli tecnici.

“È un’iniziativa partita dal basso”, commenta il consigliere Manlio Boscaglia, che faceva parte del Corpo della polizia municipale ed oggi ne ha la delega amministrativa: «insieme agli agenti abbiamo deciso di intitolare la Sala polifunzionale a Stefano Grasso e Silvano Ghigliazza. Silvano era un agente di soli 55 anni che è scomparso alcuni fa, lasciando i colleghi, l’anziana madre e la sua famiglia nello sconforto. Con Stefano invece non eravamo solo colleghi, ma amici d’infanzia e compagni di scuola, lui è deceduto tragicamente insieme alla moglie nel terremoto in Friuli».

«Questa sua tragica scomparsa ha dato il via e un imput al Comando Municipale a livello nazionale per dare il via ad iniziative congiunte con la Protezione Civile e la Croce Bianca. Nell’immediatezza dell’evento calamitoso siamo andati nei luoghi del Friuli portando gli aiuti umanitari necessari, fatto che si è ripetuto anche nel terremoto in Irpinia e anche nel recente terremoto in centro Italia noi abbiamo garantito la presenza, il sostegno concreto e la solidarietà dei nostri agenti. Un impulso di solidarietà verso i bisognosi e chi è in difficoltà ritengo sia il compito e l’impulso con cui agisce la municipale», conclude Boscaglia.