Liguria, Pd: “La Giunta Toti non ha raccolto l’urlo di dolore di Federparchi”

“La Giunta Toti non ha raccolto l’urlo di dolore di Federparchi: il finanziamento regionale basta soltanto a pagare gli stipendi e le strutture, ma rende le aree verdi sostanzialmente inattive”. A dirlo sono i consiglieri regionali del Pd Pippo Rossetti, Luca Garibaldi, Raffaella Paita e Juri Michelucci a margine della Commissione di bilancio odierna.

“Federparchi, rappresentata dal coordinatore Roberto Costa, da Augusto Sartori del Parco di Portofino e dal vice presidente del Parco dell’Antola Giulio Oliveri – spiegano gli esponenti del Partito Democratico – ha chiesto aiuto, sul fronte economico, alla Giunta, ma la risposta è stata negativa. Se purtroppo, però, non ci sorprende la posizione anti-parchi della Lega Nord (adesso l’assessore che ha la delega specifica è Mai) e quindi sapevamo che i parchi sarebbero stati svuotati dal punto di vista operativo, allo stesso non ci saremmo mai aspettati che il consigliere del Carroccio De Paoli attaccasse così frontalmente il governatore Toti”.

“L’esponente leghista, infatti, ha accusato il presidente di aver nominato ai vertici dei Parchi persone che non conoscono a fondo la materia, visto che non appartengono al territorio montano e non sono agricoltori. Tutte contraddizioni – concludono Rossetti, Garibaldi, Paita e Michelucci – che restano interne al centrodestra, anche perché nel Piano di sviluppo rurale ci sono strumenti e soldi che l’assessore all’Agricoltura Mai dovrebbe velocemente mettere a disposizione dei territori tramite i parchi”.