Omaggio ai 70 anni di attività del maestro ceramista Giovanni Poggi

Alla Fornace di Albissola Marina, una mostra dedicata ai 70 anni di attività del maestro ceramista Giovanni Poggi |

Una vita dedicata alla ceramica. Ha cominciato poco più che tredicenne e da allora sono passati 70 anni: Giovanni Poggi è sempre sulla breccia nella prestigiosa fabbrica ‘Ceramiche San Giorgio’ ad Albissola Marina, di cui è al timone da quando la fondò (nel 1958) con Eliseo Salino e Mario Pastorino. Doveroso un omaggio al maestro.
Nell’esposizione in programma nell’Antica Fornace Alba Docilia, nel centro storico di Albissola Marina, dal 28 ottobre al 20 novembre e organizzata dall’Associazione ‘La Fornace’, Poggi ha scelto di legare il suo nome a quello degli artisti che hanno frequentato e continuano a frequentare la San Giorgio.

Raccontando, con le opere in mostra, non solo la storia di un ceramista che ha avuto la lungimiranza di saper riconoscere e ospitare a lavorare alcuni dei più importanti artisti del Novecento (Jorn, Lam, Fabbri, Sassu, Fontana ), ma anche di aver saputo percorrere le strade dell’innovazione.

La personale sarà divisa sostanzialmente in due sezioni: la parte artistica con l’esposizione di opere di artisti del passato e contemporanei e quella artigianale, con opere in stile classico e le due invenzioni di Poggi: le sfere di Natale e i vasi a collo lungo decorati con smalti dai colori brillanti.

“Sono sempre stato attratto dall’argilla e dalle infinite opportunità che offre – racconta Poggi – Fin da piccolo amavo osservare le pentole che venivano fatte asciugare all’aperto e i ceramisti che, con gesti semplici e sicuri, riuscivano a trasformare la materia in un oggetto straordinario. Già a quei tempi capii che quello sarebbe stato il mio futuro e che da grande sarei diventato un ceramista”.

“Con l’artista e amico Eliseo Salino – aggiunge – aprii, nel 1958, le Ceramiche San Giorgio. Furono anni intensi. Albisola, in quel periodo, stava vivendo un momento importante. Vennero da noi alcuni dei più grandi artisti del Novecento, alcuni dei quali erano ancora poco conosciuti. Lavorai tantissimo accanto a loro e con ciascuno strinsi un legame speciale di amicizia e affetto. Ai grandi protagonisti del passato si affiancano gli artisti contemporanei che giungono da ogni parte del mondo portando sempre nuove suggestioni. Oggi, dopo 70 anni, continuo a portare avanti, con entusiasmo e passione, un’attività intensa”.

Venerdì 28 ottobre (alle 17) l’inaugurazione; due gli appuntamenti con Giovanni Poggi in Fornace: sarà presente e pronto a dialogare con i visitatori venerdì 4 novembre dalle 16 alle 18 e sarà l’ospite d’onore nella serata in programma venerdì 11 novembre alle 21.

GOS del nucleo della Spezia fa brillare bomba

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*