Formazione al Corecom, Benedetti: “uno strumento importante”

Liguria | Un nuovo corso in collaborazione con l’Università di Genova |

Questa mattina Alberto Maria Benedetti, presidente del Co.Re.Com Liguria, ha presentato il nuovo corso di formazione, indirizzato agli operatori del Co.Re.Com Liguria e organizzato, per la prima volta, in collaborazione con l’Università di Genova.
Il corso durerà 4 mesi e si articola in due sessioni: la prima è dedicata alle “Nozioni generali di diritto dei consumatori e diritto delle telecomunicazioni”; la seconda approfondirà e aggiornerà la conoscenza degli “Strumenti di risoluzione o composizione delle controversie alternativi alla via giudiziaria: la procedura di conciliazione e le sue fasi”.

«La formazione sta assumendo un carattere sempre più importante nel contesto attuale in cui sono richieste dal mercato del lavoro competenze sempre più professionali, capacità e attitudini specifiche. E’, dunque, indispensabile – spiega Benedetti – rispondere a tali esigenze attraverso la promozione e la realizzazione di servizi finalizzati alla formazione, all’aggiornamento ed al perfezionamento professionale». Secondo il presidente del Co.Re.Com Liguria, «la formazione del personale che ci accingiamo ad intraprendere sarà uno strumento importante per aumentare il valore aggiunto dell’attività svolta, per migliorare l’immagine esterna e per aumentare la motivazione del personale. Le due sessioni in cui è stato articolato il programma – conclude – forniranno, anche grazie alla qualità dei docenti,  la preparazione indispensabile per affrontare le problematiche che quotidianamente emergono nell’attività di conciliazione e nella definizione delle controversie».

Alla presentazione ha partecipato Maria Pia Caruso, dirigente responsabile dei rapporti fra Co.Re.Com. regionali e Autorità per le garanzie delle comunicazioni: «È fondamentale – spiega – coniugare l’esperienza operativa dell’esercizio decentrato di conciliazione delle controversie con una conoscenza più ampia della tutela del consumatore. In questo senso l’Università porterà, dunque, un importante contributo di conoscenza». Caruso ha ribadito il ruolo chiave del Co.Re.Com che, attraverso il tentativo di conciliazione, offre al cittadino un servizio «gratuito, rapido e che assicura giustizia in una sede alternativa al sistema giurisdizionale coprendo, così, controversie che, a causa del loro modico valore, non avrebbero tutela».
Il corso è curato da Valentina De Gregorio, docente dell’Università di Genova.

*Nella foto (da sinistra): Maria Pia Caruso, Alberto Maria Benedetti e Valentina De Gregorio