Loano, al via la rassegna di teatro ragazzi estiva

Mercoledì 27 luglio, a Loano, prenderà il via la rassegna di teatro ragazzi estiva, inserita nel progetto “Loano per la Famiglia”, promosso dell’Assessorato al Turismo, Cultura e Sport del Comune di Loano, e curata dalla I.So THeatre con la direzione artistica di Luca Malvicini.

“Nell’estate 2016, – spiega l’Assessore Remo Zaccaria – tornerà ad animare l’Arena Estiva Giardino del Principe il programma di spettacoli di teatro ragazzi, a ingresso gratuito, dedicato alle famiglie. Negli ultimi anni questa iniziativa è stata molto apprezzata dai più piccoli ma anche dai grandi. La stagione di teatro ragazzi ospiterà alcuni degli spettacoli dell’ampia produzione del Teatrino dell’Erba Matta, una significativa realtà di produzione teatrale nazionale, che ha il suo centro di produzione Vezzi Portio nell’entroterra di Finale Ligure. Punto di forza del progetto teatrale diretto da Daniele Debernardi è il continuo percorso di ricerca narrativa, attraverso l’uso del teatro di figura animata e l’originale elaborazione di musica e suoni.”

A dare il via alla rassegna sarà, alle ore 21.30, “Orchi. La vera storia di Gelsomino e Bedelia” spettacolo allegro e divertente, realizzato con grandi pupazzi e scenografie in continuo movimento, che racconterà di un’orchessa che al calar del sole, per magia, diventa una bellissima fanciulla.

Bedelia, questo è il suo nome, vive nel quotidiano conflitto di essere amata e odiata al tempo stesso sia dagli orchi che dagli uomini.
È un bel guaio poiché deve sempre nascondersi sia di giorno che di notte a seconda di dove si trovi. Peggio di essere un’orca, oppure una fanciulla, è non essere veramente né l’una, né l’altra.
Chi potrà mai amarla conoscendo questa sua segreta metamorfosi?

“Raccontiamo questa storia – spiega Daniele Debernardi – per affrontare in modo sobrio ma leggero il tema della diversità tra i popoli e le razze. La non conoscenza di abitudini nelle culture comporta la paura del prossimo. Gli orchi della nostra storia sono identici agli esseri umani, solo diversamente brutti. È a paura che può arrestare la voglia di conoscere e ciò vale per ognuno di noi.”

Il 3 agosto, Daniele Debernardi presenterà uno spettacolo sulla bellezza: “Il principe dei porci”. Le tecniche utilizzate saranno quelle del teatro di figura animata, unite a ombre e sagome. Il 10 agosto, toccherà al racconto, con l’ausilio di grandi pupazzi, della fiaba “I tre porcellini” in una scenografia fantastica dove le case, gli alberi e il porcile cambieranno forma sotto gli occhi del pubblico in una magica disposizione degli ambienti.
“Il soldatino di piombo” in scena il 24 agosto, proporrà una rivisitazione onirica e fantasiosa della fiaba di Hans Christian Andersen, in cui, tra oggetti enormi, l’attore–narratore diventerà lo spirito dei giocattoli e donerà loro voce e vita.

L’ultimo appuntamento con il Teatrino dell’Erba Matta sarà il 31 agosto con un’altra fiaba “Il gatto con gli stivali”. Nell’adattamento di Daniele Debernardi, che utilizzerà tecniche di teatro di figure animate a viso aperto da un attore, i personaggi salteranno fuori da teatrini che hanno come scenografia i quadri di Van Gogh.
Il programma della rassegna di teatro ragazzi sarà completato dallo spettacolo Gran Varietà dei Ciarlatani (17 agosto). La Compagnia dei Ciarlatani darà vita ad uno show divertente, in cui tra una battuta e l’altra, volteggeranno clave, palle, torce e anelli e saranno proposti numeri classici della magia.