Liguria, manca una struttura organizzativa unica per gli adolescenti psichiatrici

Alice Salvatore (Mov5Stelle) ha presentato oggi in Consiglio regionale un’interrogazione, sottoscritta dai colleghi del gruppo, in cui ha chiesto alla giunta di organizzare un percorso specifico per gli adolescenti psichiatrici, che attualmente sono ricoverati insieme a pazienti adulti oppure in ospedali pediatrici, quindi in strutture non realizzate nel rispetto delle loro esigenze. Il consigliere ha ricordato che alcuni  studi segnalano che il ricovero è una risorsa cruciale nel percorso di trattamento. 

«I piccoli pazienti con disturbi comportamentali violenti di natura psichiatrica – ha spiegato – non trovano in Liguria strutture dedicate: negli ospedali pediatrici i pazienti adolescenti vengono ricoverati nel reparto di neuropsichiatria, insieme a malati che hanno patologie di ben diversa natura, mentre negli ospedali per adulti vengono affiancati a pazienti psichiatrici di età molto superiore. La fascia di età fra i 14 e i 18 anni – ha concluso – non ha trovato, quindi, fino ad oggi una risposta alla specifica domanda di ricovero per giovani affetti da gravi disturbi comportamentali in fase acuta e sub-acuta». 

L’assessore alla sanità Sonia Viale ha spiegato di aver trovato modi differenti di affrontare la questione nelle diverse Asl. E questo – a suo parere – non è positivo. Viale ha sottolineato l’importanza, in questo campo,  di avvalersi di una struttura organizzativa unica, capace di dare disposizioni omogenee.

Viale ha sottolineato  che con una delibera di giunta quest’anno è stato deciso di istituire una rete omogenea  di servizi a valenza dipartimentale nelle Asl regionali, che sia punto di riferimento e di gestione territoriale dei minori con le patologie indicate nell’interrogazione, con la presenza di specialisti ed educatori professionali. I servizi saranno inseriti nei Dipartimenti di Salute mentale e Dipendenze o nei dipartimenti Cure primarie. È prevista, inoltre, la creazione presso il San Martino di posti letto dedicati per adolescenti con patologia acuta, che andranno ad affiancare il posti letto  presenti all’interno dell’ospedale della Spezia.